Cronaca

"Ortando in città", il Comune promuove un concorso rivolto agli assegnatari degli orti urbani

“Questo concorso – commenta l’Assessore con delega ai Quartieri Christian Castorri – parte da un unico presupposto: gli orti comunali e i giardini collettivi rappresentano una parte significativa delle attività e del funzionamento urbano"

Un concorso che si rivolge ai dodici quartieri di Cesena e che guarda a un nuovo modo di intendere le aree ortive comunali, veri e propri palcoscenici di socialità e inclusione. Parte ufficialmente la prima edizione di “Ortando in città”, il concorso promosso dal Comune di Cesena, supportato e affiancato dal Comitato organizzativo dei Quartieri nei quali sono presenti le oltre 490 aree ortive. Lo scopo primario è di valorizzare le esperienze di gestione e cura degli Orti urbani quali occasioni di incontro, di memoria e di partecipazione. Il concorso è rivolto agli assegnatari delle aree ortive, ad eccezione di chi è membro del Comitato organizzativo o della Giuria che valuterà i lavori presentati. Gli assegnatari potranno iscrivere al concorso l’orto che gli è stato assegnato raccontando i propri sistemi di coltura e svelando le strategie adottate.

“Questo concorso – commenta l’Assessore con delega ai Quartieri Christian Castorri – parte da un unico presupposto: gli orti comunali e i giardini collettivi rappresentano una parte significativa delle attività e del funzionamento urbano. Conseguentemente, tutti gli assegnatari oltre ad avere una grande responsabilità di cura e tutela del pezzo di terra a loro consegnato devono poter condividere il proprio lavoro con tutta la comunità. ‘Ortando in città’ consentirà ai cesenati di conoscere maggiormente le aree ortive cittadine distribuite su tutto il territorio comunale e che spesso sono poco note a coloro che abitano in prossimità delle stesse. Da sempre – prosegue Castorri – abbiamo posto l’accento sulla natura sociale di queste realtà di quartiere, che se da un lato danno la possibilità ai rispettivi assegnatari di produrre ortaggi per sé e la propria famiglia, dall’altra favoriscono i rapporti sociali soprattutto tra i nostri anziani”. Il progetto approvato dalla Giunta, e condiviso con il Collegio dei Presidenti di Quartiere, intende dunque restituire un valore sociale a questi fazzoletti di terra lasciando emergere nuovamente la loro identità di luoghi urbani, verdi di qualità contro il degrado, il consumo di territorio e la per la tutela dell’ambiente.

Entro il 15 maggio tutti gli assegnatari dovranno presentare il modulo di partecipazione reperibile presso le diverse aree ortive di Quartiere e consegnarlo direttamente nelle Aree, ai referenti di orto e di quartiere oppure compilarlo online al link https://bit.ly/ortando. A seguire, a partire da giugno, le aree ortive verranno visionate dalla giuria, in accordo con i referenti e con i partecipanti al concorso. Dopo la fase dedicata alle votazioni saranno annunciati i nomi dei tre finalisti.

A Cesena sono 491 gli orti di quartiere (con una superficie media di 40 mq): 23 nel quartiere Cesuola, 47 nel Fiorenzuola, 171 nel Cervese Sud, 55 all’Oltresavio, 33 nel quartiere Rubicone, 28 nel quartiere Al Mare, 34 nel quartiere Dismano e 100 distribuiti tra il Centro Urbano e il Ravennate.

Per tutte le altre informazioni: https://www.comune.cesena.fc.it/ortando

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ortando in città", il Comune promuove un concorso rivolto agli assegnatari degli orti urbani

CesenaToday è in caricamento