Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Cesenatico

Cesenatico, guerra al bivacco e accattonaggio: "Sarà punito con una multa"

"L’ordinanza si è resa necessaria per contrastare una situazione di crescente disagio in cui vivono i residenti, turisti e tutti i passanti nelle zone citate e per riconsegnare alla collettività spazi pubblici sicuri e puliti", commenta Mauro Gasperini

A Cesenatico un'ordinanza finalizzata alla tutela della sicurezza e del decoro urbano. Dal 10 giugno fino al 10 settembre chiunque occupi il suolo pubblico per esercitare bivacco, questua, attività di accattonaggio impedendo la libera fruizione degli spazi pubblici a residenti e turisti sarà sanzionato con una multa da 25 a 500 euro. Le aree oggetto dell’ordinanza riguardano il centro urbano di Cesenatico con particolare riferimento alla Piazza delle Conserve, ai Giardini al Mare, ai parchi pubblici di Levante e Ponente, al giardino di fronte alla stazione ferroviaria, al parcheggio di largo San Giacomo, ai locali della stazione ferroviaria e presso gli esercizi commerciali, luoghi di culto, ospedale e cimiteri del territorio di Cesenatico.

"L’ordinanza si è resa necessaria per contrastare una situazione di crescente disagio in cui vivono i residenti, turisti e tutti i passanti nelle zone citate e per riconsegnare alla collettività spazi pubblici sicuri e puliti", commenta Mauro Gasperini, vicesindaco con delega alla sicurezza. Conclude il sindaco Matteo Gozzoli: "Si tratta di temi molto sentiti dai cittadini e che incidono sulla vocazione turistica della nostra città, pertanto abbiamo colto le novità introdotte dalla nuova legge. Ne approfitto per ringraziare la preziosa collaborazione dimostrata dalla Prefettura, dal comandante della Polizia Municipale e da tutte le Forze dell’Ordine che operano nella nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, guerra al bivacco e accattonaggio: "Sarà punito con una multa"

CesenaToday è in caricamento