rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Cesenatico

Ordigno bellico in mare a Cesenatico: è stato fatto brillare

L’ordigno, una “mina magnetica” di produzione tedesca risalente alla Seconda Guerra Mondiale (con contenuto di circa 640 kg di esplosivo), era stato segnalato lo scorso 1° luglio all’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico

Nella mattinata odierna sono state effettuate con successo le operazioni di brillamento e bonifica, coordinate dalla Prefettura di Forlì ed effettuate dai militari del Nucleo SDAI della Marina Militare di Ancona (artificieri,subacquei e infermiere), della Guardia Costiera di Cesenatico, assistiti dagli operatori sanitari della Croce Rossa Italiana, di un ordigno bellico rinvenuto adagiato sul fondale marino di fronte alla spiaggia di Cesenatico, ad una profondità di circa 8,5 metri e ad una distanza dalla costa di circa 2,5 miglia.

L’ordigno, una “mina magnetica” di produzione tedesca risalente alla Seconda Guerra Mondiale (con contenuto di circa 640 kg di esplosivo), era stato segnalato lo scorso 1° luglio all’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico da parte di alcuni pescatori, che lo avevano avvistato all’interno di un vivaio per mitilicoltura assentito in concessione. 

Attivati tempestivamente dalla Prefettura, sono intervenuti gli specialisti del reparto della Marina Militare, che, con il coordinamento della Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico, hanno effettuato la preventiva ricognizione dell’area ed identificato l’ordigno. Conclusa questa fase, il residuato bellico è stato quindi trasportato al largo (in un punto individuato a circa 13,5 km dalla costa), dietro continua assistenza delle Motovedette della Guardia Costiera  e fatto poi brillare in sicurezza in un fondale più adeguato (13,5 metri di profondità ).

Allo scopo di garantire un sicuro svolgimento di tutte le fasi necessarie, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico ha emanato apposite ordinanze di polizia marittima al fine di interdire qualsiasi tipo di attività  (navigazione, ancoraggio, pesca  e qualsiasi ulteriore attività sia in superficie che in immersione) entro una determinata distanza sia dal punto di rinvenimento dell’ordigno che da quello del brillamento.

Alle ore 14.45 circa si sono quindi concluse positivamente le operazioni di brillamento dell’ordigno e di bonifica dell’area interessata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordigno bellico in mare a Cesenatico: è stato fatto brillare

CesenaToday è in caricamento