Opere pubbliche, il Comune ha pagato 11 milioni di euro in meno di 30 giorni

Il Comune fa il punto sui tempi di pagamento, nella consapevolezza di quanto questo tema sia rilevante per le imprese, e specialmente per quelle del nostro territorio, che nella maggior parte dei casi risultano vincitrici delle gare d'appalto

In anticipo di un giorno e mezzo rispetto ai 30 giorni di tempo stabiliti dalla legge: è stato di 28,6 giorni il tempo medio con cui, nel 2014, il Comune di Cesena ha saldato le fatture relative alle opere pubbliche. Complessivamente è stato liquidato un importo di 11.018.491 euro, con un incremento di 1 milione rispetto al budget iniziale di 10 milioni di euro: a renderlo possibile gli incassi degli oneri di urbanizzazione che, in novembre e dicembre 2014, sono stati superiori alla media dei mesi precedenti per circa 1.200.000 euro.
 

A riferire questi dati il Sindaco Paolo Lucchi e il Vicesindaco Carlo Battistini in una lettera inviata ai consiglieri comunali e, per conoscenza, alle associazioni imprenditoriali, proprio con l’obiettivo di fare il punto sui tempi di pagamento del Comune, nella consapevolezza di quanto questo tema sia rilevante per le imprese, e specialmente per quelle del nostro territorio, che nella maggior parte dei casi risultano vincitrici delle gare d’appalto. Infatti il tema dei pagamenti della Pubblica Amministrazione e dei tempi con cui le fatture vengono saldate, è fra quelli cui il mondo dell'impresa presta maggiore attenzione, poiché spesso i rapporti economici con gli enti pubblici rappresentano per le imprese poste di bilancio particolarmente importanti, da cui dipende in modo rilevante la liquidità dell'attività imprenditoriale. Per questo, da tempo, il Comune di Cesena ha avviato un'azione di monitoraggio dei propri tempi di pagamento, affiancato ad una serie di interventi organizzativi volti ad abbatterli. Conclude il Comune di Cesena: "Questo aspetto ha un valore particolare per l’economia del nostro territorio, dal momento che – stando ai dati riferiti al periodo 2010/2014 – circa il 90% delle opere pubbliche realizzate a Cesena, è stata aggiudicato a imprese romagnole". 

Ed infine: "
Tutto ciò senza mai dimenticare il contesto normativo in cui il Comune è costretto ad operare, con un Patto di stabilità penalizzante per una realtà virtuosa quale è Cesena alla quale, ponendo un tetto ai pagamenti effettuabili, è precluso l'utilizzo delle proprie risorse. Risorse che, al 31 dicembre 2014, ammontavano ad oltre 33 milioni di euro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento