Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Cesenatico

Operazione Mare Sicuro: nel 2012 salvate 11 persone

Iniziata il 17 giugno, si è conclusa il 9 settembre 2012 l'annuale attività Mare Sicuro, condotta durante il periodo estivo dal personale dell'Ufficio Circondariale Marittimo-Guardia Costiera di Cesenatico

Iniziata il 17 giugno, si è conclusa il 9 settembre 2012 l’annuale attività Mare Sicuro, condotta durante il periodo estivo dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo-Guardia Costiera di Cesenatico, finalizzata a scoraggiare condotte irresponsabili ed intervenire tempestivamente nei casi di emergenza per assicurare il sereno svolgimento delle attività balneari. Come negli anni precedenti, l’attività di vigilanza e controllo finalizzata alla tutela della sicurezza della navigazione e balneare, dell’ambiente marino e costiero, comincia nei mesi antecedenti la stagione estiva, attraverso una adeguata informazione al cittadino.

In particolare, quest’anno è stata condotta una campagna di sensibilizzazione attraverso incontri e comunicati stampa, richiamando gli utenti del mare al rispetto delle basilari regole di sicurezza in mare e sulle spiagge, delle attività diportistiche e subacquee, del divieto di esercitare la pesca nella fascia di balneazione durante la stagione balneare e più in generale al rispetto dell’Ordinanza di sicurezza balneare dell’Ufficio Circondariale marittimo di Cesenatico, dell’Ordinanza balneare della Regione Emilia-Romagna e quelle integrative del Comuni costieri. I militari della Guardia Costiera di Cesenatico hanno svolto attività di controllo, prevenzione e repressione con la presenza quotidiana di una pattuglia a terra e di una unità navale lungo i circa 10 km di costa di competenza, negli orari di maggiore afflusso di bagnanti e diportisti.

Durante i pattugliamenti, con un impiego medio giornaliero di 5 persone, si è avuto cura di controllare che l’attività balneare si svolgesse in modo ordinato e tranquillo, con le prescritte garanzie rappresentate dalla presenza del servizio di salvataggio ai bagnanti ed in assenza di comportamenti potenzialmente pericolosi per l’incolumità dei fruitori del mare e delle spiagge. Sono stati ulteriormente potenziati nei giorni di ferragosto gli interventi specifici al fine di preservare, nelle località da Zadina a Villamarina e da Gatteo Mare a San Mauro Mare, il regolare svolgimento delle attività balneari e prevenire eventuali disagi derivanti dall’eccezionale afflusso di bagnanti, tipico di quei giorni. Il bilancio dell’attività svolta ha registrato 1086 controlli tra attività balneari ed attività nautiche ai fini della sicurezza della navigazione. Gli interventi di soccorso in mare sono stati 4 per un totale di 11 persone assistite di cui una in condizione limite, successivamente deceduta. Sul fronte balneare sono state registrati 5 decessi in tutta la stagione balneare, dovuti a malori e non a comportamenti errati.

Particolare attenzione è stata posta nei confronti delle attività di locazione e noleggio di natanti da diporto, nonchè degli stabilimenti balneari con verifiche effettuate congiuntamente agli enti locali ed alle altre forze di polizia. Sono state riscontrate 44 violazioni di cui 37 di tipo amministrativo e 7 di tipo penale con 5 sequestri amministrativi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Mare Sicuro: nel 2012 salvate 11 persone
CesenaToday è in caricamento