rotate-mobile
Cronaca

"Staffetta" scorta un furgone carico di marijuana in A14: tre arresti

Per i tre si sono aperte le porte del carcere per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope" che prevede una pena da sei a vent'anni di reclusione

Consistente sequestro di marijuana dei militari della Guardia di Finanza di Cesena. In manette sono finiti un 52enne di origini tunisine, ma residente a Borghi, un 39enne siciliano, già noto alle forze dell'ordine, residente a Savignano, ed un tedesco 46enne, residente a Cesenatico. Tutto ha avuto inizio quando i militari, impegnati in un servizio di controllo lungo l'autostrada A14 Bologna-Taranto a seguito della clamorosa rapina ad un portavalori, hanno intercettato all'altezza dello svincolo di Cesena Nord un'auto straniera ed un furgone, che, alla vista dei militari, hanno tentato di invertire il senso di marcia.

A bordo del furgone vi era il tunisino: all'interno, abilmente occultato la merce varia trasportata al suo interno, vi era un borsone con 31 panetti di marijuana per un totale di 18 chili. Gli altri due, che si trovavano a bordo dell'auto, fin dai primi momenti del controllo hanno iniziato subito a manifestare evidenti segni di agitazione. Dalle contestuali manovre e dopo accurati riscontri alle banche dati, è stato possibile accertare che gli stessi erano i componenti della cosidetta “staffetta”, ovvero l’auto che precede il veicolo contenente il carico di droga, per avvisare l’autista dell’eventuale presenza di posti di controllo delle forze dell'ordine.

La droga avrebbe fruttato sul mercato quasi 200mila euro e, considerato che i soggetti risiedono nella zona, sembra probabile che fosse destinata allo spaccio in Romagna. Per i tre si sono aperte le porte del carcere per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope” che prevede una pena da sei a vent’anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Staffetta" scorta un furgone carico di marijuana in A14: tre arresti

CesenaToday è in caricamento