Massaggi cinesi con finale hard, blitz della Polizia: 3 arresti, 6 locali chiusi

L'operazione, denominata "Dummy Massage", è stata coordinata dal procuratore capo della Procura di Forlì, Sergio Sottani, e del sostituto procuratore, Filippo Santangelo

Quattro centri massaggi cinesi chiusi nel cesenate, tre cinesi in manette. E' questo il bilancio dell'operazione svolta tra mercoledì e giovedì dagli agenti del Commissariato di Polizia di Cesena, in collaborazione con i colleghi della Squadra Mobile di Forlì e del personale del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna. L'operazione, denominata "Dummy Massage", è stata coordinata dal procuratore capo della Procura di Forlì, Sergio Sottani, e del sostituto procuratore, Filippo Santangelo.

Gli indagati dovranno rispondere delle accuse di "tolleranza abituale di persone che esercitano la prostituzione all'interno di un luogo aperto al pubblico, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione ai danni di più persone e in costanza di rapporto di impiego". Diversi i clienti che si recavano nei centri orientali secondo quanto verificato dagli investigatori, dal manager di passaggio, all'imprenditore o professionista, dall'artigiano all'operaio in pausa pranzo. Secondo quanto emerso dalle indagini il giro d'affari complessivo in tutta la provincia era di circa 150mila euro al mese. La Guardia di Finanza inoltre analizzerà gli aspetti amministrativi e fiscali degli indagati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, si è complimentato con la Polizia per l'esito dell'operazione. "La tutela della legalità è un tassello fondamentale per garantire la sicurezza della città, e assume un valore tanto maggiore quando pone fine allo sfruttamento di persone che, spesso, non sono nelle condizioni di scegliere e di difendersi - afferma Lucchi -. Questa operazione che si affianca alle tante altre condotte a termine, e all’attività quotidiana, spesso  silenziosa e non appariscente, ma determinante  per il controllo del territorio, è un segno concreto di quanto le nostre forze dell'ordine siano impegnate per la salvaguardia dei cittadini .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento