Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Bagno di Romagna

Operatori della casa di riposo non vaccinati, arrivano le prime 2 sospensioni: "Rammarico e delusione"

"Questa mattina (lunedì) - scrive Baccini - abbiamo dovuto adottare i primi due atti di sospensione dal lavoro senza retribuzione di due dipendenti della casa protetta"

La comunicazione arriva in serata attraverso un post pubblicato su Facebook dal sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini. Epilogo di una vicenda che ha avuto una certa risonanza mediatica, quella che riguarda gli operatori non vaccinati della casa di riposo Camilla Spighi, che si trova nella località termale. "Questa mattina (lunedì) - scrive Baccini - abbiamo dovuto adottare i primi due atti di sospensione dal lavoro senza retribuzione di due dipendenti della casa protetta 'Camilla Spighi', dopo aver preso atto della conclusione della procedura di verifica eseguita dall'Ausl".

Precisa il sindaco: "E' un atto che abbiamo adottato secondo la legge e  con la convinzione che sia una decisione necessaria a tutelare la salute degli ospiti della nostra Casa Protetta, dei loro familiari e di tutti i dipendenti, ma che rappresenta un momento di rammarico e delusione personale e istituzionale, in quanto costituisce comunque un provvedimento che influisce sul lavoro delle persone, a fronte del quale però la tutela della salute è superiore e più importante. L'auspicio é che i dipendenti toccati da questi provvedimenti possano ravvedersi. Colgo l'occasione per ringraziare e esprimere un sentimento di vicinanza ai dipendenti della Casa Protetta che in questi giorni dovranno farsi carico della loro sostituzione", conclude il primo cittadino della località termale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operatori della casa di riposo non vaccinati, arrivano le prime 2 sospensioni: "Rammarico e delusione"

CesenaToday è in caricamento