E45 bloccata per una buca, il camionista non ci sta e minaccia l'operaio con un'arma giocattolo

A finire nei guai a piede libero è stato un autotrasportatore 57enne italiano. L'episodio si è consumato nel primo pomeriggio di giovedì, intorno alle 15

Ha minacciato con una pistola giocattolo un operaio lungo l'E45. A finire nei guai a piede libero è stato un autotrasportatore 57enne italiano. L'episodio si è consumato nel primo pomeriggio di giovedì, intorno alle 15. A chiedere l'intervento del personale della Sottosezione della Polizia Stradale di Bagno di Romagna è stato il malcapitato stesso, impegnato in lavori di manutenzione stradale lungo la carreggiata nord della superstrada, segnalando di esser stato minacciato dal conducente di un autoarticolato in transito. 

Sul cantiere, nei pressi dell’uscita di Bagno di Romagna, si sono portati gli agenti, che hanno raccolto la testimonianza dell'operaio. Ed è emerso che, a seguito di una momentanea interruzione del traffico resasi necessaria per il ripristino di una buca sul manto stradale, il manovale era stato affrontato fisicamente dall’autista del camion, che lo ha minacciato estraendo una pistola. Dopodichè è risalito in cabina riprendendo la marcia verso nord. Gli agenti si sono portati sulle tracce del mezzo, del quale era stata fornita una esaudiente descrizione da parte della persona minacciata.

Le ricerche, sebbene effettuate con celerità su tutto il tratto della E45 compreso fra Bagno di Romagna e Ravenna, hanno esito negativo, così come vane sono risultate le ricerche eseguite a seguito della segnalazione diramata ai Reparti limitrofi. Sono così state avviate una serie di veloci indagini da parte del comandante della Sottosezione, diretta dal sostituto commissario Antonio Russo, che, insieme ai colleghi della Sezione PolStrada, hanno consentito di acquisire le generaltità dell’autista nonché individuare lo stabilimentod ove l’autoarticoalto era diretto per scaricare e caricare della merce.

Per tale motivo, in considerazione dello stato di urgenza ed alla necessità di operare una immediata perquisizione a carico dell'autotrasportatore, che si trovava nella zona Calderara di Reno, è stata allertata la Sezione Polizia Stradale del capoluogo felsineo, che prontamente ha inviato due autopattuglie nello stabilimento dove doveva giungere il mezzo. Così nel tardo pomeriggio di giovedì, grazie anche alle esatte indicazioni pervenute dai colleghi forlivesi, gli operatori della Sezione Polizia Stradale di Bologna hanno individuato sia il veicolo che il conducente oggetto della segnalazione, procedendo alla sua immediata perquisizione. E' stata così trovata e sequestrata la pistola giocattolo, priva del tappo rosso, con relativo caricatore contenente 14 cartucce a salve, con la quale il 57enne aveva minacciato l’operaio. Dovrà rispondere dell'accusa di minaccia aggravata.
 

L'arma utilizzata per le minacce-2

L'arma utilizzata per le minacce-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento