Braccio incastrato nel macchinario, restano gravi le condizioni dell'operaia

La donna è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico, dopo l'incidente sul lavoro allo stabilimento Orogel

Restano gravi ma stazionarie le condizioni dell'operaia che domenica mattina è rimasta incastrata con il braccio in un macchinario, nello stabilimento Orogel di via Dismano. E' stato necessario un lungo intervento chirurgico per ricomporre la frattura all'avambraccio, rimasto per quasi trenta minuti incastrato negli ingranaggi del macchinario. La donna resta nel reparto di rianimazione (in prognosi riservata), solo nei prossimi giorni si potranno stimare i tempi del recupero della funzionalità dell'arto. Si sono vissuti minuti di paura domenica mattina nello stabilimento, con l'operaia 45enne che è stata salvata dall'intervento dei Vigili del Fuoco e dei sanitari del 118, che l'hanno trasportata d'urgenza al Bufalini. La notizia è riportata dalla stampa in edicola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento