rotate-mobile
Cronaca

Opera d'arte che abbelliva una rotonda buttata via per sbaglio dal Comune

Lo ha spiegato l'assessore alla cultura Carlo Verona in risposta ad un'interrogazione

L’opera “La ruota umana” dello scultore cesenate Amedeo Masacci è stata buttata in qualche discarica o fusa come un ferro vecchio. Lo ha spiegato l'assessore alla cultura Carlo Verona in risposta ad un'interrogazione di un consigliere di opposizione. La strutturache abbelliva la rotonda di piazza Trieste è stata infatti smontata per un restauro e accatastata in un deposito comunale, da dove è poi è stata impropriamente smaltita come un oggetto di nessun valore. L'opera era statata acquistata dal Comune per 4mila euro. Secondo la risposta dell'assessore Verona non è ben chiaro chi abbia effettuato questo sgombero e che l'opera alla fine, pur cercata nelle ditte di smaltimenti rifiuti, non è venuta fuori.  L’assessore Verona ha spiegato che a seguito di una sollecitazione ricevuta dall’Università della Terza Età sulla "Ruota Umana di Masacci", è stata eseguita una ricerca nei depositi comunali dove si trovava l’opera ‘smontata e in cattivo stato di conservazione’.  Nonostante si fosse deciso di sottoporre la scultura ad un restauro all’atto del ritiro non è stato possibile rintracciarla all’interno del deposito. L’ipotesi più probabile, formulata dalla stessa amministrazione, è che ‘durante il riordino dei locali qualche addetto abbia rottamato la scultura assieme ad altro materiale’. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opera d'arte che abbelliva una rotonda buttata via per sbaglio dal Comune

CesenaToday è in caricamento