Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Open your mind, studenti universitari alla scoperta delle nuove tecnologie informatiche

Open Your Mind si pone l'obiettivo di coinvolgere e appassionare tutti gli studenti attraverso talk e workshop riguardanti le nuove tecnologie nel settore informatico

Giovedì e il 26 novembre dalle 15 alle 20,  a Cesena nella sala "Biagio Dradi Maraldi" della Cassa Risparmio di Cesena (Corso Garibaldi 18), l'Associazione SPRITe (Studenti Polo Romagnolo in Informatica e Tecnologie) organizzerà, in collaborazione con la biblioteca della Facoltà di Ingegneria e scienze informatiche e la biblioteca "Ghirotti" della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, un evento rivolto a tutti gli studenti universitari interessati a conoscere diversi aspetti dell'informatica più avanzata dal titolo Open Your Mind.

Open Your Mind si pone l'obiettivo di coinvolgere e appassionare tutti gli studenti attraverso talk e workshop riguardanti le nuove tecnologie nel settore informatico. Gli argomenti dell'edizione 2015 riguardano alcune tecniche di sicurezza informatica ed hacking; introduzione all'intelligenza artificiale applicata ai videogames; esempi di programmazione web avanzata e un progetto di ricerca per la “progettazione di mondi aumentati”.

Giovedì il gruppo CeSeNA (Cesena Security Network and Application) proporrà dei challenge di crittografia ed un pyjail e saranno presentate alcune tecniche di Buffer Overflow e Reverse Engineering. Seguirà un intervento sull’IA di Giacomo Guidi, ex studente di Ingegneria e Scienze Informatiche, che parlerà del movimento fisico di base delle unità in gioco fino ad arrivare alle tecniche di pathfinding. Inoltre vi sarà una parte pratica di navigation mesh e flocking.

Nella seconda giornata in programma, il 26 novembre, il prof Mirko Ravaioli presenterà un’interessante introduzione sul framework NodeJS (framework open source e cross-platform per lo sviluppo di applicazioni web server-side) implementando dei piccoli esempi. Al termine il professor Alessandro Ricci e Angelo Croatti faranno partecipi i presenti della loro visione, cioè un domani sarà possibile “Progettare e Programmare Mondi Aumentati“, la computazione diverrà un mezzo per realizzare forme di augmentation-in-the-wild – delle persone, delle cose e dell’ambiente in cui vivremo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Open your mind, studenti universitari alla scoperta delle nuove tecnologie informatiche
CesenaToday è in caricamento