menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Sara Andolina

Foto di Sara Andolina

Onde alte due metri, la Guardia Costiera di Cesenatico: "Fate attenzione"

Una nuova ondata di maltempo è in atto, in particolare, lungo la costa romagnola, e si protrarrà per tutto il fine settimana, ed anche oltre.

Una nuova ondata di maltempo è in atto, in particolare, lungo la costa romagnola, e si protrarrà per tutto il fine settimana, ed anche oltre. Mareggiate e vento forte sono attesi in particolare già dalla prima mattinata di domenica, con raffiche da sud – est previste fino a 45/50 km/h nel tardo pomeriggio, ed onde, sotto costa, alte fino a 2 metri.

La Guardia Costiera di Cesenatico, impegnata già da venerdì a coordinare gli ormeggi in porto ed a diramare le allerte ai pescherecci ed a tutti gli operatori portuali, oltre che a gestire il flusso di informazioni nautiche necessarie per consentire la regolare ed ordinata chiusura delle Porte Vinciane, raccomanda la massima attenzione a tutti coloro che hanno attività e/o strutture, sia civili che commerciali, lungo la fascia demaniale costiera e nei pressi dell’ambito portuale, con l’invito a monitorare periodicamente anche la tenuta delle dune di sabbia erette a protezione della costa, segnalando prontamente ogni anomalia alle forze dell’ordine o alla protezione civile. 

Nel frattempo sono state chiuse, per proteggere adeguatamente il porto ed il centro cittadino, le Porte Vinciane, con l’attivazione del presidio di protezione civile comunale che monitorerà 24h/24 l’andamento dei flussi d’acqua in ingresso/uscita, ed il funzionamento delle pompe deputate a mantenere a livello di sicurezza l’acqua all’interno del canale. Al riguardo, poi, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico ricorda che è in vigore l’ordinanza n. 7/2015, che interdice – in caso di maltempo o di Porte Vinciane chiuse - all’accesso ed al transito di veicoli e pedoni, le banchine dei moli di Levante e di Ponente a valle delle Porte stesse, per motivi di sicurezza: in tali aree, infatti, le raffiche di vento, il moto ondoso e le maree di riflesso che portano sovente l’acqua a tracimare ben oltre il livello del ciglio stradale, creano seri rischi di caduta in mare.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento