rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Oncologia, dal Gran Galà Ior i fondi per donare a Cesena un casco salva-capelli

Raccolti 60 mila euro utili anche a sostenere i servizi di assistenza ai pazienti del Comune

“Chi fa da sé fa per tre”: la campagna “A Testa Alta” dell’Istituto Oncologico Romagnolo, nata per donare un casco-salvacapelli Paxman Scalp Cooler all’Oncologia dell’ospedale Infermi di Rimini, all’Irst di Meldola e al suo distaccamento di Cesena è in pieno svolgimento, ma grazie alla dodicesima edizione del “Gran Gala Ior” almeno quest’ultimo dipartimento è sicuro di ricevere il regalo di Natale più gradito per le pazienti del comprensorio costrette a sottoporsi a chemioterapia. 

Il territorio di Cesena ha infatti risposto alla grande all’appello dello or, prendendo parte convintamente all’evento che segnava il ritorno della solidarietà in presenza a favore della lotta contro il cancro dopo un anno di stop forzato a causa della pandemia da Covid-19. Erano circa 200 le persone che si sono ritrovate giovedì 2 dicembre all’interno della splendida cornice del Teatro Verdi, che si è rivelata location perfetta per ospitare una manifestazione molto partecipata pur garantendo che tutte le normative relative all’emergenza sanitaria fossero rispettate. Il ricavato della serata è stato di oltre 60 mila euro: una cifra che copre ampiamente l’acquisto del Paxman Scalp Cooler, dispositivo che ha garantito a circa il 70% delle donne che l’hanno utilizzato un’alopecia di grado lieve o nulla.

"Tutto ciò che rimarrà dopo l’acquisto del macchinario per il dipartimento Irst di Cesena sarà utilizzato sempre a favore del territorio di Cesena – spiega il direttore generale Ior, Fabrizio Miserocchi – la nostra sede, che si sta spostando da via Montalti alla nuovissima struttura Prime Center che abbiamo recentemente presentato alle istituzioni e che verrà inaugurata a breve, offre infatti numerosi servizi gratuiti ai pazienti che si ammalano di cancro all’interno del Comune”.

L’accompagnamento, ad esempio: in un anno particolare come il 2020 sono state 42 le persone di Cesena che ne hanno usufruito, per un totale di 765 viaggi e 26mila chilometri al fianco di chi ne aveva necessità. Tra gli altri servizi come non citare il “Progetto Margherita”, che dona parrucche oncologiche alle donne che perdono i capelli a causa della chemioterapia, o “La Forza e il Sorriso”, laboratori di make-up per nascondere gli effetti più pesanti delle terapie e vedersi meno malate. 

Particolarmente soddisfatto anche il sindaco di Cesena, Enzo Lattuca, presente all’evento: «Sono state settimane molto importanti per il nostro territorio dal punto di vista della vicinanza ai cittadini che lottano contro questa terribile malattia: il 22 novembre abbiamo inaugurato il Prime Center, una struttura d’eccellenza unica in Italia che metterà a disposizione di chiunque ne abbia bisogno un luogo di prevenzione e riabilitazione, in cui verranno proposti anche quei percorsi di medicina integrativa che migliorano la qualità di vita di chi affronta le terapie. Oggi invece col “Gran Gala” regaliamo alla nostra Oncologia un dispositivo per preservare le donne dall’ulteriore peso emotivo della calvizie dovuta alla chemioterapia”.

Anche il vicepresidente dell’Istituto Oncologico Romagnolo e Consigliere di riferimento per il territorio di Cesena, Domenico Scarpellini, è intervenuto per un sentito omaggio  al professor Dino Amadori: «Spesso mi trovavo a parlare con lui di come dovesse secondo me rallentare nella sua frenetica attività, ma Dino era un vulcano: ci teneva a dare come ulteriore regalo alla Romagna che lotta contro il cancro il Prime Center, dopo lo Ior e l’Irst. Stasera sono molto soddisfatto perché, dopo aver presentato la struttura che lui ha fortemente voluto ma che non è riuscito a vedere completata, continuiamo sul solco che ci ha lasciato con un altro progetto che ne rievoca appieno la lezione, ovvero quella di essere vicino a chi soffre e insieme a chi cura con anima e coraggio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oncologia, dal Gran Galà Ior i fondi per donare a Cesena un casco salva-capelli

CesenaToday è in caricamento