Cronaca

Omicidio Urbini, il processo d'appello conferma con un lieve sconto la condanna ad Amina Tourabe

Lieve sconto di pena per Amina Tourabe dal processo di appello per omicidio volontario. Rispetto alla condanna a 25 anni di primo grado, infatti, si passa ai 23 anni decisi dalla corte che ha riesaminato il caso presso la Corte d'Appello di Bologna.

Lieve sconto di pena per Amina Tourabe dal processo di appello per omicidio volontario. Rispetto alla condanna a 25 anni di primo grado, infatti, si passa ai 23 anni decisi dalla corte che ha riesaminato il caso presso la Corte d'Appello di Bologna. Amina Tourabe è la marocchina di 60 anni che il 22 febbraio del 2012 ha ucciso la vicina di casa Wally Urbini, in pieno centro a Cesena. è stata condannata a 25 anni di carcere e a 250mila euro di risarcimento al figlio della vittima, una 59enne di origine marocchina. La donna soffocò la 88enne con una sciarpa stretta tra collo e bocca, per futili motivi. Tourabe aveva chiesto infatti 100 euro all'anziana, che aveva rifiutato di prestarglieli.

Subito dopo l'omicidio, la Tourabe rubò da casa fedi d'oro e altri oggetti, ritrovati dagli investigatori in un sacco della spazzatura assieme ad abiti della vittima. Amina Tourabe fu fermata tre giorni dopo all'aeroporto di Bologna, dove stava per imbarcarsi per il Marocco, le forze dell'ordine trovarono sostegno dai familiari stessi dell'assassina. La modifica della pena - riportano i quotidiani locali - è derivata da una diversa valutazione di alcune circostanze attenuanti, ma l'impianto accusatorio, molto solido, ha sostanzialmente tenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Urbini, il processo d'appello conferma con un lieve sconto la condanna ad Amina Tourabe

CesenaToday è in caricamento