Oltre al danno la beffa, "Dopo l'incidente da sola multata senza sapere il motivo"

La disavventura dopo "un incidente in cui sono stata l'unica vittima. Dalla polizia locale risposte inadeguate e scortesi"

Capita a molti di essere vittima di un incidente stradale ma quella di Antonella Bacchi, è una disavventura, a cui oltre al danno si aggiunge la beffa. "Il 13 agosto sono stata vittima di un incidente stradale all'altezza della rotonda della secante, quando, a causa della leggera pioggia caduta sull'asfalto, ho perso il controllo del Scarabeo Aprilia e rovinavo a terra, senza coinvolgere terzi". 

"I primi soccorsi mi sono stati forniti dai vigili del fuoco che si trovavano occasionalmente in zona, hanno messo in sicurezza l'area e hanno chiamato l'ambulanza. Sono arrivati anche i vigili urbani, quando già mi trovavo all'interno dell'ambulanza e con i quali non mi sono relazionata". 

Antonella racconta la beffa: "In seguito all'incidente mi sono state notificate due sanzioni che fanno riferimento all'articolo 142/2-11 del codice della strada (che riguarda i limiti di velocità)  nel quale mi si imputa di non essere in grado di governare il mezzo (sottolineo che nessun vigile urbano si trovava presente per appurare ciò)". 

A quel punto Antonella decide di rivolgersi alla Polizia Locale "per avere delucidazioni in merito alle multe ricevute e ottengo da un pubblico ufficiale una risposta a dir poco inadeguata e scortese: vengo invitata in malo modo a fare ricorso legale, senza nemmeno avere il tempo di spiegare di cosa si trattasse. Mi sono trovata ad essere rimbalzata a spiegare la mia causa ad altre persone disinformate, perdendo la mattinata senza ottenere una risposta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ora dovrei quindi pagare una sanzione per un incidente di cui sono l'unica vittima, senza saperne il motivo. La questione non è economica, ma mi sento l'ennesima vittima di una pubblica amministrazione farraginosa e a volte ingiusta", l'amara conclusione di Antonella. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Cesena, Gambettola e Mercato Saraceno: un bollettino nero con altri decessi

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Una 'maschera' che agevola la comunicazione tra sanitari e pazienti: l'intuizione dell'azienda

Torna su
CesenaToday è in caricamento