Un nuovo servizio di telemedicina: "Le patologie non vanno in lockdown"

.L’obiettivo è quello di potenziare il servizio di telemedicina, riuscendo così ad offrire un supporto a tutte quelle patologie che il Covid-19 non manda in lockdown

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

La pandemia di Covid-19 ha incentrato tutta l’attenzione verso di sé, ma questo non significa che le altre patologie abbiano smesso di esistere. Se nei primi mesi di lockdown ci siamo fatti cogliere impreparati dagli eventi, oggi non abbiamo più questa scusa. Prevenzione e salute non possono essere rimandate, in nessun caso. Insieme per Crescere aps collabora con gli specialisti di Kimeya Poliambulatorio, realtà consolidata nel territorio da oltre quindici anni, per lanciare il nuovo servizio di telemedicina.

L’obiettivo è quello di potenziare il servizio di telemedicina, riuscendo così ad offrire un supporto a tutte quelle patologie che il Covid-19 non manda in lockdown. Nel prossimo periodo verranno così attivati altri servizi di supporto a pazienti e cittadini, perché non sarà possibile aspettare fino a fine pandemia per esser assistiti. Nel nostro territorio questo è il primo tentativo di creare un servizio di telemedicina, ma innovazione tecnologica e modernizzazione sanitaria devono essere rivolte al cittadino. Il primo servizio pronto a partire fornisce una soluzione per una patologia specifica: la lombalgia. Infatti, i mesi di lockdown hanno segnato un peggioramento delle condizioni di salute per molte persone, tra smartworking, posture scorrette e limitazione nei movimenti. Il rischio è quello che l’infiammazione da acuta possa diventare cronica, causando conseguenze negative nella vita quotidiana delle persone. Per venire incontro a questa prima esigenza è stato ideato un percorso di miglioramento posturale e potenziamento muscolare interamente online. Nella giornata di mercoledì 18 novembre sarà possibile effettuare una prima prova gratuita. Ognuno si potrà dedicare alla propria salute rimanendo a casa, in totale sicurezza, e a prescindere da future restrizioni più stringenti.

Torna su
CesenaToday è in caricamento