Cronaca

Nuovo monaco all'abbazia del Monte: il giovane Andrea Moretto che viene dal Veneto

Andrea proviene da una famiglia contadina e, nelle ore del lavoro, si dedicherà alle cure dell’orto

Domenica alle 11 nell’Abbazia del Monte il giovane Andrea Moretto si fa monaco. La professione solenne sarà presieduta dall’Abate Luigi Tiana del Monastero di San Pietro di Sorres. Ad accogliere il giovane, proveniente dal Veneto, più precisamente da Treviso, sono i sentimenti di soddisfazione, gioia e commozione espressi da tutta la comunità religiosa che gravita intorno all'Abbazia, tra cui anche gli amici dell'associazione Benigno Zaccagnini. Andrea è entrato all'Abbazia di Praglia a 25 anni dove ha svolto il noviziato e ha completato il percorso di formazione che ora lo porta alla professione solenne al Monte di Cesena. Questa sua provenienza riprende la tradizione di indimenticabili figure, don Odo, don Pacifico e altri ancora giunti a Cesena dal Veneto e dal Trentino, o addirittura come l’Abate Krug e padre Wolff che, all’inizio del secolo scorso rivitalizzarono l’abbazia dopo le vessazioni e le soppressioni dovute all’estremismo anticlericale post- unitario. Andrea proviene da una famiglia contadina e, nelle ore del lavoro, si dedicherà alle cure dell’orto, come i suoi confratelli che l’hanno preceduto si dedicavano alla falegnameria, o alla cura dei libri nel laboratorio di restauro o a una delle tante attività previste dalla Regola Benedettina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo monaco all'abbazia del Monte: il giovane Andrea Moretto che viene dal Veneto

CesenaToday è in caricamento