menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi servizi alle persone, c'è l'accordo tra comuni e sindacati

Fra le necessità, emergono la costruzione di una nuova casa di risposo per gli anziani e di ulteriori servizi residenziali come le case famiglia, una riqualificazione e nuova progettazione degli spazi pubblici

Dopo gli incontri che nella tarda primavera hanno contribuito a definire il nuovo piano di zona triennale per la salute e il benessere sociale, l’Unione dei Comuni Valle Savio e le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL hanno siglato nella mattinata di venerdì un verbale che sancisce la condivisione sui contenuti del confronto e delinea i temi fondamentali della nuova programmazione strategica dei servizi per le persone, per il triennio 2018-2020.

Tanti i temi salienti. Emerge innanzitutto l’analisi del contesto territoriale: i cambiamenti cui anche la comunità cesenate ha assistito a seguito della crisi economica e il bisogno preminente che il sistema dei servizi provi ad accompagnare una parte sempre più ampia di cittadini verso condizioni di vita migliori, puntando  sulle relazioni e sulla convivenza fra tutte le persone e le generazioni. I servizi del futuro dovranno tenere conto, innanzitutto, di cambiamenti demografici sempre più evidenti: l’invecchiamento progressivo della popolazione, l’aumento delle povertà e delle fragilità sociali, la necessità di trovare ragioni solide alla convivenza di tutti i cesenati.

Fra le necessità, emergono la costruzione di una nuova casa di risposo per gli anziani e di ulteriori servizi residenziali come le case famiglia, una riqualificazione e nuova progettazione degli spazi pubblici che guardi alla necessità di favorire le relazioni fra le persone, con particolare riferimento ai giovani, nuove politiche per la casa secondo i più moderni modelli di co-housing, un più forte investimento sugli strumenti di inclusione al lavoro e di supporto al reddito familiare, che raggiunga un numero crescente di famiglie. Ancora, un forte investimento sulla sanità territoriale, che punti, accanto al nuovo Ospedale Bufalini, alla realizzazione della Casa della Salute di Cesena.

“L’obiettivo generale – spiegano il Presidente dell’Unione dei Comuni Valle Savio Paolo Lucchi e l’Assessore ai Servizi per le persone del Comune di Cesena Simona Benedetti, che ha curato la predisposizione del verbale – è quello di modificare l’approccio storico ai servizi che spesso relega il sociale a nicchia per pochi sfortunati: al contrario, è proprio rafforzando il sistema dei servizi per le persone che potremo diventare una comunità più coesa, con una forte identità valoriale e in grado di costruire legami utili al miglioramento della vita di tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento