Nuovi "polmoni" verdi, le iniziative green del Comune di Longiano

Il Comune di Longiano, anche su iniziativa di un'associazione di cittadini del territorio che si è proposta per collaborare con il Comune per la creazione e il mantenimento di nuovi polmoni verdi, sta seguendo con grande interesse il progetto e sono allo studio varie azioni

Da quest’anno la Regione Emilia-Romagna ha fatto partire un progetto green per incentivare la realizzazione della Regione come corridoio verde d’Italia. Nel periodo compreso tra i mesi di ottobre e dicembre 2020, Comuni, scuole, cittadini, imprese e associazioni potranno rivolgersi ai vivai accreditati per ritirare gratuitamente gli alberi da mettere a dimora, nel numero potenziale di un albero per ogni cittadino.

Sarà consentita la scelta tra varietà specifiche adatte ai vari territori: piante prevalentemente autoctone coerenti con le caratteristicheecologiche del sito di posa. Ogni esemplare presenterà caratteristiche qualitative tali da garantirne l'attecchimento, come ad esempio apice e apparato radicale ben formati, oltre ad un adeguato rapporto altezza/diametro. Per quantitativi richiesti superiori alle 100 unità saranno richiesti i dati catastali dei terreni interessati alla messa a dimora; viceversa saranno solo richiesti i dati anagrafici del beneficiario.

Il Comune di Longiano, anche su iniziativa di un'associazione di cittadini del territorio che si è proposta per collaborare con il Comune per la creazione e il mantenimento di nuovi polmoni verdi, sta seguendo con grande interesse il progetto e sono allo studio varie azioni. Per quanto riguarda le aree comunali, si prevedono: l’individuazione delle aree più adatte (particolarmente importanti quelle collinari, in cui, com’è noto, il rimboschimento può aiutare ad evitare disagi in caso di forti piogge); l’acquisizione gratuita degli alberi presso il vivaio Regionale; la piantumazione degli alberi che può essere fatta da personale del Comune di Longiano; la gestione delle nuove aree verdi in accordo con le associazioni aderenti. A tale proposito, il Comune di Longiano intende adottare un regolamento per la gestione dei beni comuni e poi formalizzare un patto di collaborazione specifico, sulla base del principio di sussidiarietà previsto dalla Costituzione. È previsto anche il coinvolgimento delle scuole e dei cittadini, attraverso i rispettivi consigli di frazione, da cui potranno certamente arrivare suggerimenti e proposte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda le aree private, è previsto il supporto, in caso di necessità, nella compilazione dei moduli di richiesta, e giornate di informazione didattica, anche in collaborazione coi Quartieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento