rotate-mobile
Cronaca Bagno di Romagna

Infornata di assunzioni alle Poste, la storia di Luana: "Felice nell'ufficio postale di Bagno. Ma il giorno del colloquio online cadde la connessione"

Nei primi sei mesi del 2022 in Romagna, Poste Italiane ha assunto 40 giovani tra operatori di sportello, consulenti finanziari e portalettere. 32 nella sola provincia di Forlì-Cesena

Nei primi sei mesi del 2022 in Romagna, Poste Italiane ha assunto 40 giovani tra operatori di sportello, consulenti finanziari e portalettere. 32 nella sola provincia di Forlì-Cesena. I neo assunti andranno a rafforzare i team di lavoro dei 216 Uffici Postali e dei 14 Centri di Distribuzione del territorio romagnolo. (nella sola provincia di Forlì- Cesena troviamo 86 uffici postali e 4 Centri di Distribuzione).

Il programma di Politiche Attive, che riguarda circa 2000 assunti in tutta Italia, è concordato con le organizzazioni sindacali, e contribuisce a realizzare in modo efficace le strategie delineate nel piano industriale “2024 Sustain & Innovate”, in particolare per quanto riguarda la nuova organizzazione del recapito. L’obiettivo è quello di trasformare la figura del portalettere da operatore incentrato sulla corrispondenza tradizionale a primario player del crescente mercato dei pacchi e leader nel segmento B2C. Tra le altre Politiche Attive del lavoro, Poste Italiane è impegnata anche negli interventi di trasformazione dei contratti da tempo parziale a tempo pieno, alle assunzioni da mercato esterno e all’attivazione di percorsi interni di sportellizzazione. L’età media dei dipendenti del Gruppo è scesa da 49,7 anni nel 2017 a 49,2 anni nel 2020 e grazie a questi interventi di inserimento resterà stabile fino al 2024. Un ruolo centrale sarà giocato dal reskilling dei dipendenti che saranno formati alle nuove professionalità e riqualificati internamente per garantire la competitività richiesta dal mercato, con l’obiettivo di favorire nel tempo una cultura orientata al cambiamento. Cresce anche la percentuale di donne dal 54% del 2017 al 55% del 2020 al 56% atteso nel 2024.  Grazie a queste nuove assunzioni, Poste Italiane continua a garantire una presenza costante e qualificata sul territorio, dimostrando concretamente la propria vicinanza alle comunità locali e alle esigenze di tutti i cittadini.

La testimonianza di Luana, candidata in Poste Italiane un po' per sfida

Tra il personale assunto nell’ultimo periodo c’è Luana Lanzi, impiegata presso l’ufficio postale di Bagno di Romagna, suo Comune di residenza. “Sono stata molto fortunata - racconta Luana emozionata – ho presentato la mia candidatura in Poste Italiane quasi per sfida, all’ultimo momento, circa mezz’ora prima che chiudesse la possibilità di presentare la domanda online, ero molto scettica e senza farmi illusioni, ho fatto per provare, quasi a dire, vediamo se le cose funzionano, se qualcuno mi risponde”. Luana ha un diploma da geometra e anni di esperienza in altri ambiti lavorativi. È mamma di un bimbo piccolo e le piace il suo lavoro perché le piace stare a contatto con le persone, dialogare e con il suo lavoro poter soddisfare i bisogni delle persone. 

“Vivendo in un Comune montano dell’Appenino Tosco Romagnolo, per quanto sia bello il nostro paesaggio, è davvero difficoltoso trovare un lavoro vicino casa. Il mio precedente lavoro mi portava spesso in trasferta e con un bimbo piccolo non era sempre facile. Quando ho presentato la mia domanda – continua Luana -  ero consapevole che era un posto ambito da tante persone quindi le mie speranze erano basse. Un giorno, invece tra le tante e-mail c’è una di Poste Italiane, e mi invitava a sostenere una prova online. Successivamente, dopo due prove scritte, vengo convocata per un colloquio in remoto. Il giorno del colloquio, una serie di eventi negativi, a causa di un problema alla connessione, ha fatto, per un attimo, svanire i miei sogni: ho pensato di aver perso l’occasione della mia vita, invece sono stata contattata da una persona delle Risorse Umane che con garbo e gentilezza mi ha tranquillizzata e fissato una seconda possibilità di colloquio che da lì a pochi giorni ho sostenuto con successo. Oggi sono un Operatore di Sportello nell’ufficio postale del mio Comune di residenza, Bagno di Romagna, e percepisco un mix di emozioni: sono felice e incredula, mi sembra impossibile che sia tutto vero e che sia capitato a me. Spero che il mio lavoro sia utile sia per l’Azienda che ha creduto in me ma soprattutto che la clientela sia soddisfatta del servizio ricevuto. Io mi sto impegnando al massimo e credo che le persone che si rivolgono quotidianamente al mio sportello percepiscono il mio impegno. Mi piace interfacciarmi con i clienti che dopo un po' diventano un po' amici, soprattutto nei piccoli centri dove si instaura un rapporto di fiducia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infornata di assunzioni alle Poste, la storia di Luana: "Felice nell'ufficio postale di Bagno. Ma il giorno del colloquio online cadde la connessione"

CesenaToday è in caricamento