rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Quarantena, niente isolamento per chi ha fatto il 'booster': ecco quando scatteranno le nuove regole

Le linee guida stilate dal ministero della Salute hanno identificato chi sono i contatti stretti delle persone risultate positive al Covid-19

Cambiano le regole della quarantena, con l’alleggerimento delle restrizioni per i vaccinati contro il covid al fine evitare di bloccare i servizi essenziali con tantissime persone in isolamento per un semplice contatto con un positivo. Non dovranno più affrontare la quarantena i soggetti vaccinati con 3 dosi o con seconda dose entro 4 mesi che hanno avuto un contatto con un soggetto positivo. Stessa regola per chi è guarito da 120 giorni. Fino al decimo giorno successivo all’ultimo contatto con un soggetto positivo, queste persone hanno l’obbligo di indossare mascherine Ffp2 e di effettuare, qualora sintomatici, un test antigenico rapido o molecolare al quinto giorno successivo all’ultima esposizione al caso. La cessazione della quarantena o dell’auto-sorveglianza "consegue all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare, effettuato anche presso centri privati; in tale ultimo caso la trasmissione all’Asl del referto a esito negativo, con modalità anche elettroniche, determina la cessazione di quarantena o del periodo di auto-sorveglianza".

Quarantena a 5 giorni e obbligo di tampone, invece, per chi - vaccinato da oltre 4 mesi con la seconda dose - entri in contatto con un positivo, con obbligo di tampone negativo al termine di periodo di isolamento. La cessazione della quarantena o dell’auto-sorveglianza avviene dopo il risultato negativo di un test antigenico rapido o molecolare, effettuato anche presso centri privati. In quest'ultimo caso la trasmissione all’Asl del referto, anche con modalità elettroniche, determina la cessazione di quarantena o del periodo di auto-sorveglianza. Per chi ha deciso di non vaccinarsi, nulla cambia: chi entra in contatto con un positivo dovrà rimanere a casa 10 giorni e potrà uscire solo dopo un tampone negativo o, in alternativa, restare in isolamento per 14 giorni.

Contatti stretti

Le linee guida stilate dal ministero della Salute hanno identificato chi sono i contatti stretti delle persone risultate positive al Covid-19: i conviventi; chi ha avuto un contatto fisico diretto (per esempio la stretta di mano); chi è stato a contatto diretto non protetto con le sue secrezioni (ad esempio fazzoletti di carta usati); chi è stato a contatto diretto (faccia a faccia) per oltre 15 minuti a meno di 2 metri di distanza senza protezione in un ambiente chiuso; il passeggero in treno o in aereo seduto a meno di 2 posti di distanza; i compagni di viaggio e il personale addetto alla sezione dell’aereo o del treno dove la persona positiva era seduta; e il personale sanitario senza adeguati dispositivi di protezione. Le nuove regole entreranno in vigore dal giorno della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del Governo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarantena, niente isolamento per chi ha fatto il 'booster': ecco quando scatteranno le nuove regole

CesenaToday è in caricamento