Nuove regole per l’utilizzo dell’area cani nel giardino di Serravalle

Con un’ordinanza appena firmata, infatti, vengono stabiliti gli orari di accesso e indicate le modalità con cui i proprietari dei cani potranno usufruire di questo spazio

Cambiano le regole per l’utilizzo dell’area di sgambamento per cani presente nel giardino di Serravalle. Con un’ordinanza appena firmata, infatti, vengono stabiliti gli orari di accesso e indicate le modalità con cui i proprietari dei cani potranno usufruire di questo spazio. E’ la prima volta che viene assunto un provvedimento di questo tipo. Nel dettaglio, d’ora in poi l’accesso sarà consentito dalle 7.30 alle 21.30 nel periodo fra il 1 aprile e il 30 ottobre, mentre dal 1 novembre al 31 marzo l’orario d’apertura sarà dalle 8 alle 20.  Inoltre l’ordinanza prescrive ai proprietari di cani di adottare modalità di comportamento che permettano l’uso ordinato dell’area di Serravalle; in particolare si chiede di non provocare situazioni di pericolo  per le persone e gli animali presenti, e di evitare di fare troppo rumore per non infastidire i residenti della zona e i frequentatori del parco.

Nel caso si verifichino situazioni particolarmente critiche o episodi di incompatibilità fra gli utenti (ad es. zuffe fra cani), l’ordinanza prevede che ciascuno di loro potrà usufruire dell’area di sgambamento a turno per un tempo massimo di 10 minuti, nel rispetto dell’ordine di arrivo. Chi non rispetta le disposizioni dell’ordinanza rischia una sanzione salata, che può andare dai 25 fino ai  500 euro. “Quella di Serravalle – spiegano  il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore Maura Miserocchi- è una delle prime aree per cani realizzate a Cesena, e in tempi recenti è stata ampliata, proprio per rispondere meglio alle esigenze di una popolazione canina in continua crescita. Essendo inserita nel tessuto densamente abitato del centro, si trova a ridosso di edifici residenziali e questo contribuisce a rendere la situazione più delicata. Infatti, i residenti nelle abitazioni limitrofe hanno in più occasioni segnalato il loro disagio a causa dal disturbo della quiete pubblica provocato dall’eccessiva rumorosità di alcuni frequentatori dell’area cani (e non sempre i responsabili erano gli esemplari a quattro zampe). Da qui la decisione di emanare questa ordinanza per evitare il ripetersi di episodi analoghi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento