rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Un nuovo metodo di insegnamento per gli studenti: premiata start-up di Cesena

Non Studio ha intuito che lo strumento videoludico può essere una soluzione per rimettere gli alunni al centro dell’esperienza di apprendimento

Viaggiare in sicurezza, con maggiori informazioni utili alla guida e proiettate sulla strada. Grazie all’intelligenza artificiale e alla realtà aumentata. È Morelli Tech, con questa innovativa proposta, la startup composta da ragazzi bolognesi che ha vinto la 20esima edizione di Nuove Idee Nuove Imprese, premiata dalla giuria della business plan competition con il premio di 10.000 euro e i vari benefit previsti. Secondo posto per BathBact, altro gruppo di giovanissimi ragazzi bolognesi, al terzo posto il team cesenate di Non Studio.

La premiazione dell’edizione 2021 è avvenuta al Teatro degli Atti di Rimini nel corso di un evento organizzato in collaborazione con Fattor Comune, preceduta da un talk show condotto da Diego De Simone, con la partecipazione di Giampaolo Cimatti (Head of Engineering & Innovation di Tozzi Green) e Francesco Amati (General Manager del Gruppo Asa). In finale erano giunti 14 progetti, sintesi dei 99 partecipanti, che davanti al pubblico hanno descritto la loro idea d’impresa per concorrere al montepremi di 20.000 euro e ai vari benefits. "Continua ad alzarsi il livello delle idee d’impresa – ha detto Maurizio Focchi, presidente dell’Associazione Nuove Idee Nuove Imprese – e spaziano in settori nuovi. Individuare i migliori è sempre più complicato, ma a tutti i partecipanti auguro un futuro di successo". Nella sua storia ventennale, la manifestazione ha accolto 4.107 partecipanti e 1.468 idee d’impresa, generato 105 aziende e assegnati 613mila euro di premi.

“Nuove Idee Nuove Imprese - ha dichiarato Stefano Fabbri di Studio Skema - è una magnifica iniziativa, ci rivediamo nello spirito innovativo quanto a organizzazione e struttura che lo studio ebbe nel 1993 alla sua nascita. Stare a contatto coi giovani regala energia, qui si respira entusiasmo e voglia di intraprendere”. “Colpisce la preparazione di questi ragazzi - ha aggiunto Andrea Montanari di Riviera Banca Rimini - che hanno presentato business plan sostenibili con accenti sull’impatto sociale ed ambientale. Staremo loro vicini perché questa energia va alimentata”.

“Partecipare alla finale di Nuove Idee Nuove Imprese - prosegue Alberto Guerzoni di Deloitte&Touche - è da cinque anni, per me, una giornata fantastica. Siamo fra le prime cinque società di servizi professionali al mondo ma stare così vicini ai territori e a contatto coi ragazzi è una boccata d’ossigeno rigeneratrice”. “Assistiamo le imprese che operano nella Repubblica di San Marino come cooperativa di professionisti ci rivediamo in questo entusiasmo . conclude Jessica Tassinari di Prospectra. - L’accento sulla innovazione che si respira qui è davvero robusto, sostenere le startup è un dovere”.

Il progetto cesenate

Facendo esperienza del poco coinvolgimento degli studenti in ambito scolastico, Non Studio ha intuito che lo strumento videoludico può essere una soluzione per rimettere gli alunni al centro dell’esperienza di apprendimento. NonStudio ha quindi l’obiettivo di insegnare in modo divertente e coinvolgente, grazie allo sviluppo di videogiochi educativi e innovativi, rendendo l’utente il vero protagonista di ogni esperienza. Il team è formato da ragazze e ragazzi fra i 20 e i 22 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo metodo di insegnamento per gli studenti: premiata start-up di Cesena

CesenaToday è in caricamento