Nuova vita per Piazzetta Petrucci a Mercato

Inaugurazione per la ristrutturazione di Piazzetta Petrucci, a Mercato Saraceno, realizzata dalla ditta Fornicoop su progetto della Legge 41 grazie alla collaborazione tra gli enti pubblici

Inaugurazione per la ristrutturazione di Piazzetta Petrucci, a Mercato Saraceno, realizzata dalla ditta Fornicoop su progetto della Legge 41 grazie alla collaborazione tra gli enti pubblici (Comune, Provincia e Regione) e le associazioni Confesercenti Cesenate e Confcommercio. La cerimonia si è svolta venerdì mattina alla presenza del sindaco di Mercato Saraceno, Oscar Graziani, l’assessore ai Lavori Pubblici, Stefano Montalti, l’assessore alla Cultura, Raffaele Giovannini.

Inoltre il presidente della Associazione Temporanea d’Impresa tra commercianti, Luciana Ercolani e i rappresentanti di Confesercenti Cesenate (il responsabile per il centro storico mercatese, Roberto Ricci, il direttore Graziano Gozi, il responsabile della sede locale Gianpiero Giordani) e Confcommercio (il presidente locale Bruno Bracciaroli).

Nella piazzetta ha preso posto anche l’opera d’arte in ferro battuto realizzata da Goffredo Serra, donata al Comune di Mercato Saraceno dalla vedova Elia Bartolini, presente alla cerimonia di inaugurazione.

“Il riassetto di Piazzetta Petrucci – ha commentato nel suo discorso di apertura l’assessore Stefano Montalti -  è il frutto della collaborazione tra il Comune e le associazioni del commercio, Confesercenti e Confcommercio, come previsto dalla legge regionale 41 per la promozione dei centri  commerciali naturali. Abbiamo compiuto una specifica riflessione sugli spazi e le piazze del centro storico e di innovazione nei metodi d'appalto che il Comune di Mercato Saraceno ha sperimentato per la prima volta in questo caso. In sostanza l'impresa aggiudicataria, nel caso Fornicoop di Mercato Saraceno, è diventata contemporaneamente costruttrice e donatrice per la realizzazione dei lavori. “Il campino”, questo era in passato  il nome del luogo, era destinato ai giochi dei ragazzi del paese, oggi è restituito alla funzione di luogo di incontro non assediato dalle auto. Potrà diventare uno dei luoghi della cultura (sabato 23 appuntamento con l’iniziativa “Territori” a cura di Anton Roca. La stessa collocazione del Drago allude ad un'altra possibilità: quella del Museo all'aperto dell'Arte del Ferro (ci sono già altre istallazioni analoghe come l’airone e altre figure sul lungo fiume). Qui ritroviamo anche una sollecitazione a vedere ciò che in tema di  espressione artistica e culturale è vivo e attivo nella nostra comunità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento