Nuova media a Bagno di Romagna, selezionati i primi 5 progetti. Cresce l'attesa per il vincitore

Il termine per presentare gli elaborati dettagliati scade il prossimo 5 aprile e la Commissione è già convocata per il 10 aprile, quando avvierà le selezioni per il progetto vincitore, che verrà proclamato l’11 aprile.

Dopo tre giorni di intenso lavoro, si sono concluse ieri sera le operazioni di verifica e selezione delle 162 proposte progettuali presentate al concorso di progettazione per la realizzazione della nuova Scuola secondaria di primo grado “Manara Valgimigli” nel Comune di Bagno di Romagna. La Commissione, composta dall'ingegner Mauro Fabbretti del Comune di Sarsina, l’architetto Roberta Biondi del Comune di Bagno di Romagna, l’architetto Luca Scollo di Firenze, l’architetto Paolo Rava di Faenza, l’architetto Rinaldo Zanovello di Bolzano, ha lavorato assiduamente per verificare le proposte progettuali ed ha concluso mercoledì le selezioni, individuando cinque proposte progettuali che sono state invitate a partecipare al secondo grado del concorso, nel quale è richiesto di dettagliare e sviluppare la proposta progettuale. Il termine per presentare gli elaborati dettagliati scade il prossimo 5 aprile e la Commissione è già convocata per il 10 aprile, quando avvierà le selezioni per il progetto vincitore, che verrà proclamato l’11 aprile. A quel punto si conoscerà anche l’identità dell’autore del progetto vincitore – così come di tutte le altre proposte – al quale sarà riconosciuto l’affidamento dell’incarico professionale per l’elaborazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica, cui seguirà anche l’affidamento delle successive fasi di progettazione. Da notare, infatti, che sino a quel momento non si conosce l’identità dei professionisti che hanno partecipato al concorso, i quali stanno operando in anonimo grazie ad un sistema di partecipazione mediante codici alfanumeriche di riconoscimento. Oltre alle 5 proposte ammesse alla seconda fase del concorso, la Commissione ha anche assegnato 5 ulteriori menzioni per la qualità della proposta avanzata.

“E’ un altro passaggio importante - dichiara il sindaco Marco Baccini - che ci avvicina sempre di più alla disponibilità concreta del progetto per la nuova sede della Scuola Media, così rendendo più vicino e concreto un obiettivo sul quale mi sono speso tanto in questi anni e che ha ricevuto un’accelerazione dopo che è stato possibile ristabilire le posizioni dei responsabili dei Settori Tecnici. Ciò che conferisce maggior valore a questo progetto è dato anche dall’elevato numero di proposte pervenute, che amplia la casistica di soluzioni che la Commissione ha potuto esaminare, potendo così avere la disponibilità di analisi su più aspetti, quali la funzionalità, l’architettura, il contesto urbanistico, l’aspetto pedagogico e innovativo”.

“Il tutto - precisa il sindaco - ancorato al principio cardine e ispiratore del progetto, ovvero quello di scuola diffusa, che abbiamo fatto nostro nella logica di inserimento della scuola nel contesto urbano, quale condizione per generare interazioni quotidiane e dirette tra i giovani e la comunità in cui vivono, da un parte, e mantenere vivo e vivace il paese, dall’altra. Da quello che mi ha riferito la Commissione all’esito dei lavori le soluzioni proposte hanno offerto buoni spunti per mettere in collegamento i vari spazi e edifici pubblici, così che ognuno di essi sia funzionale e utilizzato per le proprie destinazioni, andando anche a creare un collegamento diretto e innovativo con i giardini di Piazza Martiri, in un’ottica di riqualificazione rinnovamento degli stessi e di rispetto per il contesto storico e culturale di riferimento. Iniziamo quindi ad essere sempre più curiosi di vedere il progetto vincitore così da dar corso ai confronti necessari e alla condivisione con i cittadini, che per noi è fondamentale per un progetto così strategico e importante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento