rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Novello e Sigismondo, fratelli di sangue ma anche nemici: il romanzo offre lo spaccato di un secolo

A raccontare l'affascinante storia di un pezzo importante della terra di Romagna e Marche, nonché di Cesena, è Maria Carmela Gianessi

Domenico Novello e Sigismondo Malatesta. fratelli di sangue ma, talvolta, anche nemici giurati. A raccontare l'affascinante storia di un pezzo importante della terra di Romagna e Marche, nonché di Cesena, è Maria Carmela Gianessi, ex professoressa d'arte e appassionata scrittrice, con all'attivo già tre pubblicazioni.. Dopo l'ultimo libro dal titolo "Scandali e intrighi malatestiani. Paolo e Francesca e altri racconti di Umberto Malatesta" arriva con il suo quarto libro e la sua seconda biografia romanzata: "Malatesta Novello e Sigismondo: nemici fratelli". 

L'autrice parte da uno studio approfondito di testimonianze e documenti dei Malatesta per arrivare a confezionare un avvincente romanzo biografico in cui, grazie alla sua meticolosa capacità di immedesimazione, la Gianessi  riesce a colmare alcuni particolari storici non pervenuti rendendo il racconto piacevole, credibile e completo.

L’autrice, nel seguire le vicende biografiche di Novello e Sigismondo, non si limita alla narrazione di eventi circoscritti al territorio, ma unisce dati storici con la categoria del verosimile per fornirci un interessante e piacevole spaccato di un secolo, il XV, che stravolge la concezione dell’uomo trasportandolo nella visione rivoluzionaria antropocentrica. Condottieri e uomini di cultura, Novello e Sigismondo, si muovono all’interno di un Italia frammentata con abilità consumata e, come mecenati, sono consapevoli che la loro grande eredità sarà riposta nei due grandi capolavori che ancora oggi ammiriamo: la Biblioteca Malatestiana di Cesena e il Tempio Malatestiano di Rimini. Le vicende dei protagonisti si completano con la presenza comprimaria di personaggi storici che le accompagnano. Prime fra tutti le donne: Antonia da Barignano, la madre, Violante da Montefeltro moglie di Novello, Isotta degli Atti terza moglie di Sigismondo. Le vicende nel loro svolgersi ci trasportano nella Roma papale intrisa di classicismo dove incontreremo il Cardinal Bessarione, nelle stanze urbinati di Federico di Montefeltro palcoscenico di intrighi e fatti di sangue e nella grande Milano degli Sforza.

La lettura di "Malatesta Novello e Sigismondo. Una biografia", pubblicato da Il Ponte Vecchio e presentato sabato 25 settembre alle 17 al Palazzo del Ridotto, permette a noi tutti di conoscerne la storia e di entrare nelle stanze segrete e nell’intimità dei due Malatesta. Uniti nella condivisione del governo delle terre di Romagna e Marche, essi si troveranno ad essere ancor più spesso divisi da caratteri opposti che li porteranno a consumare vicende contrastanti spesso estreme. Gli eventi dei protagonisti sono completati dalla presenza comprimaria dei personaggi femminili che li accompagnano. L’autrice mitiga il clamore delle armi attraverso la descrizione delle passioni, dei tormenti e degli amori che li avvincono.

A dialogare con l'autrice sarà Daniele Gualdi con i piacevoli intermezzi de Il Teatro delle Lune che, con le voci narranti di Maurizio Mastrandrea e Monica Briganti, presenterà alcuni brani, tra i più suggestivi e significativi, del libro. Per entrare serve il green pass. Info e prenotazione al 3288665329

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novello e Sigismondo, fratelli di sangue ma anche nemici: il romanzo offre lo spaccato di un secolo

CesenaToday è in caricamento