menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La notte nel casolare, l'avvistamento di una signora: i contorni del ritrovamento del 15enne

Il primo avvistamento è stato quello di una donna, che si trovava in un ristorante per comprare una pizza. La donna ha ricollegato il ragazzo infreddolito e spaesato alla foto diffusa da CesenaToday, e ha allertato i soccorsi

Tutti abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando il 15enne è stato finalmente ritrovato, dopo oltre 24 ore di ricerche incessanti. Il ragazzo che era scomparso da Cesena lunedì pomeriggio, è stato trovato martedì notte, intorno alle 23, sulla strada provinciale 4 del Bidente, una frazione a cavallo tra i comuni di Meldola e Civitella di Romagna.

Precisamente nella frazione di Gualdo, a trovarlo infreddolito e scosso i Carabinieri di Meldola che hanno ricostruito come il giovane sia arrivato a quasi 50 chilometri da casa, con temperature così rigide. 

Il primo avvistamento è stato quello di una donna, che si trovava in un ristorante di San Colombano per comprare una pizza. La donna ha ricollegato il ragazzo infreddolito e spaesato alla foto diffusa da CesenaToday, per agevolare le ricerche. Immediatamente la signora allertato il commissariato di Cesena, che ha subito girato la segnalazione ai carabinieri presenti sul territorio. I militari si sono precipitati sul posto e hanno setacciato la provinciale trovando il ragazzino che era scomparso lunedì pomeriggio. Il giovane è stato trovato in buone condizioni di salute, ovviamente scosso, sporco di fango, il 15enne ha riferito di aver passato la notte in un casolare di fortuna non essendo però in grado di localizzarlo con precisione. 

Non è stato necessario affidare il 15enne alle cure dei sanitari, ma solo all'affetto dei familiari, inutile sottolineare la gioia dei genitori, che sono rimasti col fiato sospeso per oltre 24 ore.  Non sono emersi particolari motivi scatenanti la 'fuga', un gesto che il ragazzo aveva già fatto nel periodo natalizio, rientrando però a casa dopo poche ore.

A Cesena da lunedì notte era scattata una vera e propria task force: Vigili del fuoco, Polizia, Carabinieri, Protezione civile lo hanno cercato per oltre 24 ore senza sosta lungo tutto il tratto cesenate della valle del Savio, partendo da via Roversano. Per le ricerche sono state impegate circa cento unità tra personale specializzato e volontari delle protezione civile. E' stato impegato anche l'elicottero e attivati i cani molecolari.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento