Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

"Non ha sentito un botto?", non tramontano le truffe dello specchietto

Diverse le segnalazioni di raggiri tentati o riusciti sul gruppo Facebook "Cesena Sicura"

Una truffa antica ma che evidentemente non passa mai di moda, visto che continuano le segnalazioni di raggiri o tentati raggiri in città.
Le ultime segnalazioni sul gruppo Facebook "CesenaSicura", da parte di una utente: "Truffa dello specchietto a San Giorgio. Hanno inseguito mio padre e l'hanno fermato dicendogli 'non ha sentito un botto? Ci ha rovinato la macchina'". L'identikit: "Due individui su un'auto bianca, di 35/40 anni circa. Sono fuggiti quando mio padre ha suonato il campanello della propria abitazione per avere aiuto".

Ma c'è anche un altro episodio segnalato su "CesenaSicura": "I miei genitori erano al consorzio a San Giorgio - scrive un'altra utente del gruppo Facebook - sono usciti e si sono diretti in macchina verso casa, abitano poco distanti. Una macchina bianca li ha seguiti fino a casa, è sceso un uomo sui 30 anni pretendendo soldi per lo specchietto, mia mamma ci ha creduto, in macchina con l'uomo c'era una donna sui 30 anni e in bambino di 3/4 anni. Gli ha dato 65 euro, tra l'altro non li aveva in tasca ed è andata in casa, quella persona l'ha seguita fin dentro l'uscio, mia mamma si è spaventata molto, anche mio padre che ha iniziato a urlare, l'uomo si è allontanato è salito in macchina ed è scappato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ha sentito un botto?", non tramontano le truffe dello specchietto

CesenaToday è in caricamento