Nomadi 50, scatta la faida su facebook. Papperini (M5S) accende la miccia

Il brusio che anticipa il concertone dei Nomadi inizia a montare su facebook. Occhi puntati sul contributo da 45mila euro che il Comune ha messo sul piatto per sostenere e assicurarsi l'evento di sicuro richiamo nazionale

foto Mazza

Il brusio che anticipa il concertone dei Nomadi inizia a montare su facebook. Occhi puntati sul contributo da 45mila euro che il Comune ha messo sul piatto per sostenere e assicurarsi l'evento di sicuro richiamo nazionale. Ad accendere la miccia è stato Alberto Papperini del M5S che poi non è più intervenuto sull'argomento. Ci piace immaginalo mentre sghignazza leggendo il diluvio di commenti senza sosta che ha provocato pubblicando un commento accanto alla foto della conferenza stampa di presentazione del Concerto.

“Cosa ci fanno - scrive - il direttore generale di Gesturist e il Sindaco di Cesenatico allo stesso tavolo? Dopo tutto quello che è successo sul caso di scissione Gesturist, i crediti della Cesenatico servizi, il contratto di gestione delle vele del Museo della marineria, il contratto per la gestione dello Iat, l'apertura del bagno Marconi, ecc.... ancora cerchiamo collaborazioni con Gesturist?”.

Commenti come se piovesse. Tra i vari messaggi la fa da padrone il botta risposta tra Imerio Amadei del M5S e Stefano Buda che appoggia il sindaco essendo anche suo familiare. Non mancano special guest tra cui proprio il sindaco Roberto Buda che mette subito in chiaro che...: “La mia presenza con Terzo Mrtinetti a quel tavolo è semplicemente frutto di una contratto allungato nell'aprile 2011 dalla precedente amministrazione che ora obbliga il Comune di Cesenatico a coinvolgere Gesturist in tutto ciò che riguarda l'ospitalità a Cesenatico”.

Sul versante economico della tre giorni aggiunge che “Non ci sarà alcun guadagno. Ciò che rimarrà, tolte le spese, verrà donato ai comuni terremotati. La mia presenza al tavolo della conferenza rappresenta il comune di Cesenatico che ha deciso di sostenere una iniziativa di carattere nazionale: i 50 anni del gruppo più longevo d'Italia che ha decine di migliaia di fan, un popolo semplice e vero che ho avuto modo di conoscere a Novellara quest'inverno”.

“[...] Vi saranno numerosi ospiti di carattere nazionale e Cesenatico per tre giorni sarà su tutte le cronache nazionali. Già vi è andata nei giorni scorsi per questo evento. Abbiamo già numerose richieste e prenotazioni”. Anche Terzo Martinetti è intervenuto nella diatriba. “Gesturist – ha scritto - ha diritto di essere presente ai tavoli se sponsorizza le iniziative. Come fa nel caso dei Nomadi. Gesturist, sulla base di un contratto del 22 marzo 2013, contribuisce all'evento in due modi: con un contributo promozionale di 8.000 euro e con la vendita di 400 biglietti collegati ad un soggiorno a Cesenatico per 2 o 3 notti. A Gesturist spetta la prenotazione alberghiera degli eventi organizzati dal Comune e che siano sponsorizzati dalla società”.

Anche Bruna Righi non perde l'occasione: “Se si collabora bene con una persona o un'azienda NON la si denuncia! Ma qualcuno fa tutto e il contrario di tutto... sono convinta che i nodi prima o poi verranno tutti al pettine”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento