Nomadi a Cesenatico, il Comune sborsa 45.000 euro. E' polemica

"I Nomadi fanno 50 e il Comune di Cesenatico 45 (mila euro)", Alberto Papperini, consigliere del M5S Cesenatico critica la scelta del Comune di Cesenatico di accollarsi una serie di spese relativa alla organizzazione della 3 giorni del 50° anniversario dei Nomadi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

"I Nomadi fanno 50 e il Comune di Cesenatico 45 (mila euro)", Alberto Papperini, consigliere del M5S Cesenatico critica la scelta del Comune di Cesenatico di accollarsi una serie di spese relativa alla organizzazione della 3 giorni che il 14,15,16 di Giugno vedrà il gruppo musicale dei Nomadi in occasione del loro 50° anniversario esibirsi nello stadio comunale di Cesenatico.

Secondo il pentastellato, "l'intera zona stadio verrà offerta a completa loro disposizione dall’ 11 al 17, un’intera settimana, senza che ne venga retribuito l'utilizzo. Nemmeno le affissioni pubblicitarie, su tutto il territorio comunale, verranno considerate a carico del gruppo, ma al Comune di Cesenatico. Vigili urbani, Protezione civile, vigili del fuoco, messa in sicurezza dello stadio, le ambulanze in numero rapportato ai partecipanti, elettricista in caso di necessità, sono tutti costi che graveranno sul bilancio del Comune. Come ulteriore beffa, l’Amministrazione ha provveduto, con delibera di Giunta n. 69 del 5 marzo 2013, anche ad un cospicuo 'ingaggio' da 45 mila euro nei confronti della società modenese che ha stipulato l'accordo col Comune di Cesenatico".  Insomma, costi elevati.

Quindi la critica politica di Papperini: "Un Comune afflitto da un debito pubblico frutto di anni di cattiva amministrazione, che ne recide le opportunità di crescita costringendolo a vendere ed in alcuni casi 'svendere' il patrimonio e spazi nonchè intere strutture turistiche a privati, dovrebbe avere tra le sue priorità, quella del risparmio economico e di una gestione delle risorse pubbliche volta maggiormente a investire per i bisogni e servizi della collettività piuttosto che ad una spesa allegra per iniziative discutibili che portino a costi cosi onerosi".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento