Neve, una buona notizia: le aziende agricole potranno chiedere i danni

E’ stata accolta la proposta della Regione Emilia-Romagna per il riconoscimento della eccezionalità dell’eccesso di neve che nel periodo tra il 31 gennaio e 20 febbraio 2012 ha interessato alcuni territori

E’ stata accolta la proposta della Regione Emilia-Romagna per il riconoscimento della eccezionalità dell’eccesso di neve che nel periodo tra il 31 gennaio e 20 febbraio 2012 ha interessato alcuni territori delle Province di Forlì-Cesena e Rimini. Di fatto, quindi, si apre la possibilità di ottenere contributi parziali rispetto ai danni subiti dalla aziende agricole e allevamenti del territorio.
 
Il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con Decreto del 4 luglio  pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 172 del 25/07/2012, ha dichiarato l’esistenza del carattere di eccezionalità delle nevicate ai fini dell’attivazione degli interventi compensativi sulle strutture aziendali agricole. Possono accedere a questi contributi le aziende agricole che hanno subito un danno alle strutture di entità superiore al 30% della propria Produzione Lorda Vendibile (PLV). Nel decreto non vengono specificate le risorse ministeriali allocate per questo tipo di sostegno, per cui al momento non è possibile indicare la percentuale di indennizzo rispetto al danno.
 
Dichiara, a riguardo, il presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi: “Cominciamo a raccogliere i primi risultati di un continuo lavoro che dallo scorso febbraio, fin dall’immediatezza delle nevicate, abbiamo fatto come Provincia per tenere alta l’attenzione e per spiegare in tutte le sedi utili che non si trattava semplicemente di una nevicata come tante, ma di un fenomeno meteorologico in grado di produrre effetti distruttivi sul tessuto imprenditoriale locale e sulle strutture pubbliche come le strade, che sono tutti ben documentati e comprovati. Continueremo ad impegnarci affinché altre forme di contributo possano arrivare da altri possibili capitoli di finanziamento, per il momento apprendiamo con speranza e felicità la decisione del Ministero delle Politiche Agricole di riconoscere l’eccezionalità delle nevicate con quello che ne consegue per le imprese agricole”.
 
Le informazioni tecniche.
Con lo stesso Decreto Ministeriale sono state modificate le previsioni assicurative contenute all’art. 1, del Decreto 18 gennaio 2012 “Piano assicurativo agricolo nazionale 2012” in modo da consentire l’attivazione degli interventi compensativi ex post del Fondo di solidarietà nazionale, di cui al Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 e successive modifiche, per i danni alle strutture aziendali (comprese le serre e tunnel fissi ed impianti di arboree e arbustive da frutto non assicurate), causati dall’eccesso di neve “31 gennaio/20 febbraio 2012”, nei territori delle Province di Forlì-Cesena e Rimini delimitati dalla delibera regionale (Delibera di G.R. n. 614 del 14 maggio 2012)..
 
Per i danni alle strutture aziendali, l’art. 5, comma 3 del D.Lgs. n. 102/2004, nel testo modificato dal D.Lgs. n. 82/2008, prevede la concessione di un contributo in conto capitale. Per gli olivi saranno considerati i danni che interessano una superficie accorpata minima dell'oliveto aziendale non inferiore a 0,5 ettari con almeno 100 piante coltivate.
 
I tempi
Entro il termine perentorio di 45 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Ministeriale, le aziende agricole dei territori della Provincia di Forlì-Cesena - ricadenti all’interno delle aree rilevabili dall’elenco dei singoli fogli di mappa potranno presentare all’Ente territoriale competente, domanda di richiesta delle provvidenze contributive. Le aziende interessate agli aiuti dovranno risultare, al momento della presentazione della domanda, iscritte al Registro delle imprese della Camera di Commercio nonché all’anagrafe delle aziende agricole della Regione Emilia-Romagna, secondo quanto stabilito dal Regolamento Regionale n. 17/2003 ed avere il fascicolo aziendale validato. La domanda dovrà essere presentata con raccomandata con data massima di spedizione dell'08/09/2012 o direttamente entro l'orario di apertura del giorno venerdì 07/09/2012 degli Uffici Protocollo degli enti territoriali competenti: Provincia, Comunità Montana dell’Appennino Cesenate, Comunità Montana Appennino Forlivese, Unione Montana Acquacheta Romagna toscana.
 
Le modalità.
La domanda va inoltrata in copia unica, compilata in ogni parte, debitamente sottoscritta – scegliendo tra le seguenti modalità: 1) attraverso i soggetti autorizzati (CAA) all´utilizzo del sistema (programma informatico predisposto dalla Regione) e che hanno ricevuto delega di mandato da parte dell’azienda agricola stessa; 2) direttamente dall’azienda agricola via internet mediante le applicazioni dell’apposito programma disponibile in ErmesAgricoltura, alla pagina "Fai da te dell'agricoltore" Servizi diretti all’azienda agricola; 3) in forma cartacea, utilizzando la modulistica predisposta dalla Regione e scaricabile dalla sezione “Modulistica” sulla pagina dedicata del portale regionale ermesagricoltura:
https://www.ermesagricoltura.it/Sportello-dell-agricoltore/Aiuti-e-agevolazioni/Avversita-atmosferiche/Aiuti-compensativi/Avversita-tmosferiche-2012
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento