menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nessuna assistenza per i gatti incidentati, la protesta di una cittadina

Nessuna assistenza per i gatti incidentati e sofferenti trovati in strada a Cesenatico. E' quanto amaramente rileva una cittadina

Nessuna assistenza per i gatti incidentati e sofferenti trovati in strada a Cesenatico. E' quanto amaramente rileva una cittadina di Cesenatico, Barbara Gusella, che in una lettera riporta uno spiacevole episodio accaduto la settimana scorsa a Cesenatico, in via Fossa. E' qui che una signora scorge un gatto probabilmente vittima di un investimento stradale e comunque sofferente”.

Spiega la lettera: “La signora si attiva da subito, ma nonostante le innumerevoli telefonate fatte - tra le quali alla polizia municipale e alla guardia medica veterinari -,viene a conoscenza che, non essendoci nessuna convenzione riguardante il soccorso di gatti incidentati nel territorio di Cesenatico, se ne dovrebbe fare carico personalmente, prendendo l'animale (cosa molto spesso alquanto difficile, se non per il fatto che bisognerebbe avere con se' un adeguato paio di guanti una gabbia e coperta), trasportandolo da un veterinario e pagandone le spese”.

Si tratta di una mancanza, in quanto questo genere di soccorsi dovrebbero essere in carico alle strutture comunale. Ricorda Gusella: “Il 5 marzo scorso l'assessore Amormino, della precedente amministrazione, decise di sostituire la convenzione con il canile di Cesena con quella del canile di Cervia e su questo nulla da eccepire, peccato che nella nuova convenzione rispetto alla precedente non sia stato inserito il soccorso dei gatti incidentati e la loro cura. Con i soldi risparmiati con la convenzione per i cani si poteva pensare di organizzare anche questo servizio che rimane un obbligo in carica ai comuni”.

Ed infine: “A titolo informativo ,tornando all'episodio, il gatto è stato soccorso soltanto la mattina seguente, si è prodigata una persona che ne è venuta a conoscenza,e che ha provveduto al soccorso personalmente. Spero che l'amministrazione attuale prenda spunto da questo episodio per colmare al più presto questo "gap" che si è creato da diversi mesi oramai e del quale il sindaco Gozzoli presumo non ne sia nemmeno a conoscenza. Ora lo è, a lui ora il potere di colmare il vuoto e di rispettare la legge”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento