Natale e Capodanno, botti vietati di notte: chi sgarra fino a 500 euro di multa

Sarà vietata l'accensione di botti e fuochi pirotecnici su tutto il territorio comunale nel periodo compreso (in modo discontinuo) fra la vigilia di Natale fino all’Epifania in orari notturni

In occasione delle festività di Natale e Capodanno, l'amministrazione comunale ha adottato diverse misure di protezione per ragioni di sicurezza e tutela dell'incolumità pubblica. “Sono misure - commenta il sindaco Matteo Gozzoli - mirate a migliorare la sicurezza e il decoro urbano che abbiamo attuato in accordo con Prefettura e Questura. Un’attenzione particolare va tenuta sul tema del vetro e dei botti non autorizzati che oltre a disturbare la quiete pubblica rappresentano un pericolo per le persone e per gli animali domestici".

Capodanno

Il 31 dicembre, a partire dalle ore 22:30 fino alle ore 2 circa del primo gennaio, si terrà a Cesenatico “La Festa di Capodanno” con un concerto musicale dell’Orchestra spettacolo di Mirko Casadei in piazza Ciceruacchio, ad ingresso libero e gratuito per il pubblico La manifestazione, comporterà modifiche alla viabilità, a far data da sabato 30 dicembre (dalle 8) e fino al pomeriggio del 1° gennaio (fino alle ore 18:00), stabilita con apposita ordinanza sindacale. Saranno adottate delle misure di sicurezza con blocco del transito veicolare tramite automezzi e transenne per evitare l’ingresso dei veicoli a partire dalle 18 di domenica 31 dicembre fino alle 4 di lunedì primo gennaio con relativo divieto di transito e sosta con rimozione in Viale Garibaldi (nel tratto compreso fra Via N.Bixio e Piazza Ciceruacchio), Viale L. Da Vinci da Via Fiorentini fino a Viale A. Garibaldi, Via Del porto all’altezza della Galleria comunale “l. da Vinci” fino a Piazza Ciceruacchio, Via Sanità Marittima in prossimità di Via A. Garibaldi, Corso G. Garibaldi all’altezza della pescheria sul porto canale, pre chiusura in Via N. Bixio intersezione Viale A. Garibaldi. Solo ai fini dell’allestimento del palco in Via A. Garibaldi/intersezione Via L. da Vinci sarà chiusa Viale A. Garibaldi nel tratto compreso fra Via N. Bixio fino a Piazza Ciceruacchio e via L. da Vinci  da Via Fiorentini fino al Viale A. Garibaldi, dalle ore 8.00 di sabato 30 dicembre, fino alle 18 di lunedì primo gennaio.

Botti

Per evidenti ragioni di sicurezza e tutela dell'incolumità pubblica, verranno anche adottate diverse misure di protezione. Sarà vietata l'accensione di botti e fuochi pirotecnici su tutto il territorio comunale nel periodo compreso (in modo discontinuo) fra la vigilia di Natale fino all’Epifania in orari notturni ai detentori di materiale pirotecnico non titolari di licenza, né autorizzati appositamente per manifestazioni pirotecniche, di usare nei luoghi pubblici, oppure, aperti al pubblico, materiale esplodente, far esplodere petardi, castagnole e simili artifici esplodenti e rumorosi; il divieto è esteso anche ai luoghi privati che si trovano all’interno di centri abitati e nelle adiacenze delle carreggiate stradali, marciapiedi aree verdi e viali alberati.

Il Divieto ricomprende diverse zone del territorio: in zona Levante a mare della ferrovia nelle vie comprese fra Viale Trento e l’asta del Porto canale, compresi i “Giardini al mare”; in zona Ponente a mare della ferrovia nelle vie esistenti fra via Cavour e l’asta del Porto canale; e n zona Valverde sul lungomare-Viale Carducci e le vie adiacenti sino alla ferrovia. L'amministrazione comunale "raccomanda infine, quando è possibile, di non lasciare i cani in completa solitudine e rimuovere tutti gli oggetti che potrebbero provocare ferite nel caso di urto dell’animale in preda alla paura; evitare di lasciarli all’aperto in quanto la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, tra cui la fuga; non tenerli legati alla catena, né lasciarli sul balcone; avere riguardo per ogni animale in gabbia, non lasciandolo sul balcone; consultare il veterinario in caso di animali anziani e cardiopatici. Ai trasgressori saranno applicate sanzioni amministrative pecuniarie fino a 500 euro.

Vetro e lattine

Si disporrà con ordinanza il Divieto di introdurre in piazza Ciceruacchio bottiglie di vetro, bicchieri di vetro e lattine. Nel medesimo provvedimento, analogo divieto di asporto del predetto materiale verrà prescritto anche per gli esercizi presenti in una precisa area di interesse, limitrofa alla piazza.  Il divieto di somministrazione e vendita di bevande in contenitori di vetro e lattine ricomprende una porzione territoriale che va da viale Zara fino a viale Cavour [dalla ferrovia fino all'arenile] dalle ore 20:00 di domenica 31 dicembre, fino alle 6 di lunedì 1 gennaio. Ai trasgressori saranno applicate sanzioni previste dall’articolo 7 e 7 – bis del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, numero 267. Per piazza Ciceruacchio vige il divieto di occupazione di suolo pubblico per tutte le attività presenti sulla piazza e per il posteggio sparso del dolciumaio in vicinanza del porto canale. Tali disposizioni sono state stabilite di concerto con la Prefettura e Questura di Forlì-Cesena, nell’ambito del Comitato per la Sicurezza e l’Ordine pubblico, in materia di sicurezza e tutela della pubblica incolumità per tale manifestazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento