menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sosta agevolata per Natale, tutti col Comune. Frecciate tra le associazioni dei commercianti

Dopo il via libera ad una serie di importanti provvedimenti del Comune per favorire il commercio in centro storico, tra cui il doppio senso di marcia in via Cesare Battisti e la sosta gratuita a partire dalle 17,3 arriva il plauso delle associazioni di categoria

Dopo il via libera ad una serie di importanti provvedimenti del Comune per favorire il commercio in centro storico, tra cui il doppio senso di marcia in via Cesare Battisti e la sosta gratuita a partire dalle 17,30 nelle strisce blu fino all'Epifania, arriva il plauso delle associazioni di categoria, che avevano spinto notevolmente nelle ultime settimane perché si affrontassero vari nodi del centro storico.

CNA E CONFESERCENTI: BENE LA SOSTA GRATIS DALLE 17.30 - Le prese di posizione sono tutte positive. Scrivono  Graziano Gozi, direttore Confesercenti Cesenate, e Piergiorgio Matassoni, responsabile Cna Cesena–Val Savio, che hanno avanzato le prime proposte: “Pur in un quadro di difficoltà generalizzate e crisi dei consumi, ci sono le premesse per rendere più appetibile lo shopping in centro storico a Cesena. Siamo soddisfatti dell’accoglimento delle nostre proposte contenute nel “Protocollo di accordo per il periodo natalizio in centro storico” che riteniamo siano utili per tutte le imprese del centro. In particolare, la sosta gratuita a partire dalle 17,30 per i parcheggi a raso ed addirittura dalle 16 per quelli in struttura sono concepiti per favorire l’afflusso verso il centro negli orari più caratteristici per lo shopping e l’aperitivo. Ringraziamo il sindaco Paolo Lucchi e gli assessori Dionigi e Miserocchi per l’efficacia e rapidità nell’attuazione dei progetti”.

“NESSUN BARATTO SU PIAZZA DELLA LIBERTA'” - Quando il sindaco aveva aperto alle iniziative di Cna e Confesercenti, Corrado Augusto Patrignani, presidente di Confcommercio, aveva criticato la “sintonia” col Comune, sostenendo che tali aperture del sindaco arrivavano a patto di non insistere sulla pedonalizzazione di piazza della Libertà. Ma Gozi e Matassoni non ci stanno e rintuzzano Patrignani: “È bene chiarire che non c’è stato alcun “baratto di libertà ed autonomia” poiché nell’avanzare le proposte abbiamo ribadito la nostra preoccupazione e avversità alla chiusura del parcheggio di Piazza della Libertà. Francamente sarebbe ora di smetterla con l’esasperazione dei toni e le accuse calunniose lanciate contro tutto e tutti”.

Ed infine: “Come Confesercenti e Cna tiriamo avanti per la nostra strada: concretezza e soluzioni valide per cittadini e imprese. Lo ribadiamo: crediamo fortemente che, nel rapporto fra associazioni d’impresa ed amministrazione, nella risoluzione delle problematiche territoriali può essere seguita una strada diversa rispetto a quella della contrapposizione totale. Poniamoci piuttosto l’obiettivo di raggiungere scopi condivisi che siano il frutto di una diversa sensibilità e della disponibilità ad aprirsi alle posizioni degli altri. In un momento come quello che stiamo vivendo, nessuno può trarre vantaggio da una guerra infinita e da irrigidimenti reciproci”.

CONFCOMMERCIO: FINALMENTE IL DOPPIO SENSO IN VIA BATTISTI. Da parte di Confcommercio, arriva un sostanziale favore all'accoglimento delle proposte, anche se con sfumature diverse. Lo dice Corrado Augusto Patrignani, presidente Confcommercio cesenate: “Prime conquiste sul centro storico, segno che l'impegno di Confcommercio e delle altre associazioni paga. Confcommercio valuta positivamente le novità introdotte dall'amministrazione comunale che accolgono varie proposte inoltre dalla nostra associazione e dalle altre di commercio e artigianato. In particolare l'importo di 17mila euro - a sostegno della campagna di comunicazione per promuovere il Natale nel centro storico di Cesena e sui  provvedimenti su sosta e circolazione sempre previsti nel periodo natalizio per favorire l'accesso al centro storico. In primo luogo l'istituzione, in via sperimentale, del doppio senso di circolazione in via Cesare Battisti fra il Ponte Nuovo e via Curiel, che sarà attivo dal 1 dicembre al 31 gennaio. Il senso di percorrenza in direzione centro storico è stato chiesto da Confcommercio più volte in questi anni, fin dal 2009 e finalmente l'amministrazione si è resa conto che per rilanciare il viale doveva intervenire in questo senso. Secondo Confcommercio si tratta di un'ottima innovazione ma senza togliere la ztl nella parte di via Battisti che si collega a via Chiaramonti si resta a metà dell'opera, col rischio che i benefici dell'ingresso verso il centro siano vanificati del successivo sbarramento della ztl a metà strada”.

Ed ancora, sui parcheggi: “Dal 1° dicembre al 6 gennaio inoltre sarà anticipata alle ore 17.30 la gratuità dei parcheggi su strade e piazze regolati da parcometro, una delle proposte che avevamo fatto.  Nello stesso periodo,  tutti i parcheggi in struttura saranno completamente gratuiti nelle domeniche e nei giorni festivi, mentre nei giorni feriali saranno gratuiti dalle ore 16 fino al termine della fascia notturna. Si tratta di un intervento importante che salutiamo con favore. Positivo anche il fatto che che da lunedì 1 dicembre nei parcheggi a strisce blu si potrà pagare la sosta attraverso lo smartphone e il cellulare. Le conquiste sono arrivate dunque grazie all'impegno delle associazioni di categoria e, senza falsa modestia, di Confcommercio che  è da diversi anni in prima linea per chiedere interventi di rilancio del centro con una linea netta, coerente, senza collateralismi con la giunta, perché noi siamo collaterali solo alle imprese”.

PATRIGNANI: CONFCOMMERCIO DISTURBA IL MANOVRATORE. Anche da parte di Confcommercio non mancano frecciate alle altre associazioni di categoria: “Probabilmente per questa ragione, e per il fatto che per tutelare le imprese abbiamo qualche volta disturbato il manovratore, il sindaco ha attribuito la paternità delle proposte accolte ad altre associazioni con cui ha magari un legame affettivo più forte, ma per Confcommercio l'importante è aver raggiunto risultati concreti per le imprese del centro, con l'accoglimento di alcune proposte avanzate a più riprese anche da noi. Certo, bisognerebbe essere più imparziali quando si ricoprono certe cariche, ma nessuno è perfetto: ognuno ha il suo carattere, il suo stile e le sue preferenze e ci si passa volentieri sopra quando si ottengono importanti risultati per le imprese. E siamo pronti fin da ora a firmare per l'accoglimento in futuro di altre proposte fatte da noi, come in questo caso, e attribuite solo ad altri.

Ed infine: “Incontreremo il sindaco e l'assessore per un confronto sul centro storico, gli faremo i complimenti per gli interventi innovativi e presenteremo un pacchetto di altre proposte. Non vogliamo fare innervosire nessuno e premetteremo a caratteri cubitali che i parcheggi non sono l'unico problema del centro, ma aggiungeremo che la soppressione del parcheggio di piazza della Libertà è un intervento che merita come minimo un surplus di cautela e chiederemo che l'amministrazione si confronti col comitato di cittadini che sta chiedendo di non togliere il parcheggio dalla piazza, comitato che Confcommercio appoggia perché d'accordo con le sue ragioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento