Cronaca

Morto travolto dal muletto, i sindacati chiedono un incontro con la Medicina del Lavoro

Le organizzazioni sindacali (Flai Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil) hanno chiesto un incontro alla Medicina del Lavoro

Foto di repertorio

A seguito della morte Abdelkadir Belheij, l'operaio agricolo marocchino di 35 anni rimasto coinvolto il 6 giugno scorso alla ditta "Fellini" di Gambettola in un incidente sul lavoro, rimanendo schiacciato sotto un muletto, le organizzazioni sindacali (Flai Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil) hanno chiesto un incontro alla Medicina del Lavoro al fine di essere informati dello stato delle indagini e delle effettive dinamiche nonché responsabilità in merito a quanto tragicamente accaduto. Di fronte ad una “morte bianca” i sindacati "ritengono doveroso affrontare fino in fondo, con l’ausilio delle autorità competenti, il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro affinché, oltre ad accertare le dovute responsabilità come precedentemente ribadito, vengano adottate soluzioni e meccanismi preventivi atti a scongiurare per il futuro episodi simili". E’ intenzione delle organizzazioni sindacali "tenere alta l’attenzione su questa triste vicenda, sensibilizzando nel contempo le imprese stesse indipendentemente dal settore lavorativo, affinché facciano della sicurezza sul lavoro la loro prioritaria “mission” aziendale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto travolto dal muletto, i sindacati chiedono un incontro con la Medicina del Lavoro

CesenaToday è in caricamento