Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

E' morto il sacerdote diocesano don Matteo Bono

A Cesena molti lo ricordano come insegnante di religione all'Istituto tecnico industriale (Iti). Era giunto in città col vescovo monsignor Vincenzo Gili

Venerdì mattina è morto il sacerdote diocesano don Matteo Bono. Da tempo era ricoverato a Bologna, nella clinica Toniolo. A Cesena molti lo ricordano come insegnante di religione all’Istituto tecnico industriale (Iti). Era giunto in città col vescovo monsignor Vincenzo Gili, del quale divenne segretario, una volta ordinato sacerdote il 28 giugno 1952.

Classe 1925, era nato il 5 ottobre a Sommariva del Bosco (Cuneo) da una famiglia di antica nobiltà savoiarda. Fra i suoi parenti si contano numerosi militari di carriera. Dopo l’esame di maturità, il giovane Matteo fu coinvolto, con alterne vicende, nella guerra civile che divampò in tanta parte del Piemonte dopo l’8 settembre 1943.

Con l’arrivo della vocazione sacerdotale, venne accolto nel seminario metropolitano di Torino, fino al trasferimento a Cesena, a seguito del vescovo Gili. Fu anche cappellano a Cesenatico e docente di francese in seminario. Aveva due lauree: una in filosofia, conseguita all’Università di Urbino, la seconda in teologia, all’Università Lateranense di Roma. Le esequie, presiedute dal vescovo diocesano, monsignor Douglas Regattieri, saranno celebrate in Cattedrale, a Cesena, lunedì 23 gennaio, con inizio alle 11. La salma di don Matteo verrà tumulata nel cimitero di Sommariva del Bosco, in provincia di Cuneo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto il sacerdote diocesano don Matteo Bono

CesenaToday è in caricamento