menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto INFOPHOTO

Foto INFOPHOTO

Scommesse clandestine su Pantani? Vallanzasca "vuota il sacco"

Renato Vallanzasca, il capo della storica mala milanese, quello che è nella sostanza il superteste di questo fascicolo, questa volta ha parlato agli inquirenti

La riapertura del caso sulle presunte scommesse clandestine della malavita su Marco Pantani ha visto superare il suo scoglio più grosso: Renato Vallanzasca, il capo della storica mala milanese, quello che è nella sostanza il superteste di questo fascicolo, questa volta ha parlato agli inquirenti. Oltre dieci anni fa, invece, scelse la linea del silenzio, nonostante avesse scritto di suo pugno una lettera alla madre di Pantani, Tonina, per avvisarla dei loschi traffici di cui era vittima il figlio.

Allora di fronte al Pm di Trento Bruno Giardina non diede alcun dettaglio aggiuntivo sui fatti misteriosi che portarono all'esclusione di Pantani dal Giro d'Italia con il sospetto di doping al termine della tappa di Madonna di Campiglio. Invece il bel Renè, questa volta avrebbe risposto ai carabinieri che lo hanno sentito nel carcere di Opera-Milano, su indicazione del procuratore capo di Forlì Sergio Sottani che ha riaperto di recente il caso.

Ora si dovranno cercare riscontri per suffragare le dichiarazioni di Vallanzasca, che ha parlato per ben sei ore ai carabinieri, restringendo ad una decina di nomi il possibile "suggeritore" della dritta di non scommettere su Pantani.  L’indagine riprende il filo interrotto di una confidenza del criminale Renato Vallanzasca, che nel carcere di Novara venne avvisato di scommettere pesantemente sulla sconfitta del Pirata. La “dritta” perveniva dal mondo della camorra campana. In sostanza, Pantani, in occasione del Giro del 1999, quello che lo vide escluso dalla corsa a Madonna di Campiglio con l’accusa di doping per un valore di ematocrito leggermente più alto del consentito, sarebbe stato vittima di un tentativo di inquinamento della corsa agonistica da parte di grossi scommettitori collegati alla malavita organizzata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento