menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si arrende alla malattia: la diocesi cesenate piange don Renato Baldazzi

Il funerale sarà celebrato dal vescovo Douglas Regattieri in Cattedrale a Cesena

Venerdì, nella casa di cura “San Lorenzino” di Cesena dove era ricoverato da alcuni giorni, dopo una dolorosa malattia vissuta nella fede, si è spento don Renato Baldazzi. Nato a Cesena il 18 maggio 1954, aveva da poco compiuto 64 anni. Divenuto diacono nel 1987, è stato successivamente ordinato sacerdote dal vescovo Lino Garavaglia il 23 maggio 1999 in Cattedrale a Cesena. Ha così iniziato il suo servizio sacerdotale a Sarsina, dove era incaricato al culto di San Vicinio.

È di fine 2001 la sua nomina come parroco a San Cristoforo e Sant’Andrea in Bagnolo. L’anno successivo è chiamato a Cannucceto e Villalta. Nel 2004 viene nominato parroco a Gualdo-Bivio Montegelli. Lasciata la parrocchia, è stato cappellano dell’ospedale “Bufalini” di Cesena. Dal 2011 era parroco a Balze e Montecoronaro. Tra i suoi incarichi diocesani, era delegato dell’Ufficio per la pastorale della salute, assistente della sezione cesenate dell’Unitalsi e delegato di “Sovvenire” per la promozione del sostegno economico dei sacerdoti.

Come diacono, nei primi anni Novanta ha svolto il suo ministero presso la missione diocesana di Guiria, in Venezuela, insieme ai sacerdoti fidei donum. È stato inoltre insegnante di religione presso alcune scuole superiori di Cesena. Il funerale sarà celebrato dal vescovo Douglas Regattieri in Cattedrale a Cesena, lunedì alle 15. Il feretro sarà poi tumulato nel cimitero urbano di Cesena, nell’area dedicata ai sacerdoti, vicino alla cappella.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento