menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesenatico, era noto per i suoi murales: si è spento l’artista Gastone Mercuriali

"Conoscevo la pittura di Mercuriali - riferisce il sindaco - come molte altre persone di Cesenatico, soprattutto grazie ai suoi murales: quelli sulla mura dei Cappuccini, e i due sulla parete della Galleria comunale"

Il sindaco di Cesenatico Roberto Buda ricorda l’artista Gastone Mercuriali, scomparso la settimana scorsa a 81 anni. “Conoscevo la pittura di Mercuriali - riferisce il sindaco - come molte altre persone di Cesenatico, soprattutto grazie ai suoi murales: quelli sulla mura dei Cappuccini, e i due sulla parete della Galleria comunale. E fu proprio a seguito di questi ultimi che ho avuto l’occasione di conoscerlo personalmente poco meno di due anni fa, all’inizio del restauro di quell’edificio, che secondo le indicazioni della Soprintendenza ai Beni Architettonici prevedeva l’eliminazione delle pareti per riportarlo alla sua fisionomia originaria aperta sull’esterno".

"Le analisi condotte da tecnici esperti in questo campo avevano dimostrato l’impossibilità di procedere ad un distacco, come a volte si fa in questi casi. Avevamo quindi deciso di consultarci con lo stesso Mercuriali per trovare insieme una soluzione, pensando soprattutto ad un restauro digitale, quando fu proprio lui a spiazzarci offrendo la sua disponibilità a rifare i due dipinti, su tela e in formato ridotto - continua il primo cittadino -. Accettammo subito la proposta e Mercuriali si mise subito al lavoro, dando precise indicazioni su come realizzare i grandi telai sui quali, in pochi mesi, come potei verificare di persona, riuscì a completare il lavoro mostrando una sicurezza tecnica ed una capacità artistica degna di un giovane artista. I due dipinti sono stati subito acquistati dal Comune, con l’intenzione di riproporli nelle modalità più opportune all’interno della Galleria; ed era stata anche proposta l’intenzione di allestire nei mesi seguenti anche una mostra retrospettiva, che però rendeva necessario un lavoro preliminare di ricognizione di tutta la sua ampia produzione pittorica e di disegno".

"Ho poi potuto conoscere meglio questo artista - prosegue Buda - apprezzato dal pubblico e unanimemente stimato dai suoi colleghi, grazie al catalogo della mostra personale che fu realizzata dal Comune nel 2006. Quando dai manifesti funebri ho saputo della sua scomparsa, ho chiesto agli uffici di mostrare in Galleria, per le prossime settimane, i due dipinti che prima nominavo e che sono forse una delle sue opere più celebri. Spero che ci sarà poi l’occasione di fare conoscere e valorizzare ancora di più questo nostro artista di Cesenatico".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento