Montalti (Pd): "La Regione valorizzi Tavolicci e gli altri luoghi della memoria"

“La Regione Emilia-Romagna mantenga viva la memoria di Tavolicci e insieme alle associazioni e ai comuni del territorio valorizzi il luogo simbolo"

“La Regione Emilia-Romagna mantenga viva la memoria di Tavolicci e insieme alle associazioni e ai comuni del territorio valorizzi il luogo simbolo di un evento storico e carico di valori e di ricordi come la Casa della strage”. È questo che in sostanza chiede la Consigliera regionale Pd Lia Montalti, in occasione del 73° anniversario dell’eccidio che costò la vita a 64 persone, di cui 19 bambini che non avevano neppure 10 anni e che precedette di pochi giorni un’altra strage, quella del Carnaio di Bagno di Romagna, in cui furono uccisi altri 26 innocenti.

“La Casa di Tavolicci è un vero luogo della memoria e come tale va conservato e fatto conoscere per ricordare le vittime della violenza nazi-fascista e al contempo rafforzare un messaggio di libertà e resistenza. A riguardo, in Assemblea legislativa nel 2016 abbiamo approvato la legge per la promozione e il sostegno alle attività di valorizzazione della storia del Novecento in Emilia-Romagna” ricorda Montalti.

“La Casa di Tavolicci, che necessita di interventi di restauro e conservazione per i quali è prevista una spesa di 96mila euro, è il fulcro attorno a cui ruota anche il progetto ‘Terra e memoria’, organizzato dal Centro per la Pace di Cesena e dall’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea di Forlì-Cesena, anche con il sostegno della Regione. Durante le attività previste e il week end di riflessione e formazione a Tavolicci, organizzato ogni anno, si ricorda la strage con il coinvolgimento di ragazze e ragazzi in un percorso di conoscenza di questo luogo e della sua storia, per riscoprire e mantenere viva la memoria di quanto accaduto. Proprio per questo, e per dare pieno valore a questa irrinunciabile progettualità – conclude Montalti – il mio auspicio è che anche la Regione faccia la sua parte per salvaguardare questo luogo”.

VALDINOSI -  "Il restauro della Casa di Tavolicci va sostenuto e attuato in tempi celeri”. Lo sostiene anche la senatrice Mara Valdinosi (Pd) che domenica sarà in Valle Savio per partecipare alla cerimonia di commemorazione della strage nazifascista perpetrata il 22 luglio 1944 ai danni di 64 persone del posto, in gran parte donne e bambini.

“Tavolicci fa parte della nostra storia, è un luogo della Memoria, uno di quei luoghi di cui dobbiamo difendere ogni centimetro per consegnare alle future generazioni il ricordo di cosa è successo anche nel nostro territorio. Ecco perché serve dare un concreto appoggio a questa progettualità”, sostiene la parlamentare romagnola sposando l'appello recentemente lanciato dall'Associazione per la Casa di Tavolicci e dall'Istituto storico della Resistenza e dell'Età contemporanea di Forlì-Cesena. Gli interventi di ristrutturazione dell'edificio sono legati a finanziamenti regionali e al progetto si può collegare anche il recupero dei sentieri della memoria.

“L'intervento è molto importante: quella casa è un simbolo da preservare. A maggior ragione perché Tavolicci, come altri luoghi della Memoria, è diventata una meta per i viaggi scolastici e viene visitata da tanti giovani. Queste visite sono fondamentali per far avvicinare alla storia, e alle pagine più buie del nostro passato, le giovani generazioni. L’orrore dell'eccidio di Tavolicci ogni anno viene rievocato per continuare a testimoniare la pietà per le vittime e il totale ripudio di ogni guerra e violenza: ricordare le 64 vittime innocenti è fondamentale per capire e vivere anche la contemporaneità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento