Sicurezza in centro, il comitato: "Studiare una strategia di ronda permanente con la vigilanza privata"

Già dalle prossime settimane il comitato farà un censimento di tutte le attività potenzialmente interessate

Giovedì scorso il comitato "Centro anch'io" con una ventina di esercenti interessati al suo seguito, si è aggiornato insieme a sindaco Paolo Lucchi e forze dell'ordine, sul delicato tema della "Sicurezza", in un incontro che si è svolto nella Sala Nera del Comune. "Purtroppo ciò che si è appreso non è di conforto - esordiscono dal comitato -. Nonostante l’impegno della Polizia Municipale, Carabinieri, Commissariato e Guardia di Finanza, la situazione è solo parzialmente migliorata. I mezzi operativi a disposizione paiono essere pochi rispetto al territorio di competenza e, come se non bastasse, i cittadini si rendono complici passivi di reato mancando nei loro doveri di denunce e segnalazioni".

"Di fronte a ciò la politica dovrebbe sostiene il comitato - aver adottato già da tempo azioni (rapide e concrete) atte alla prevenzione del fenomeno. In tutto questo periodo spesso ci si è chiesti quali efficaci sollecitazioni o stimoli abbiano dato le associazioni di categoria alle Istituzioni per la salvaguardia dei loro esercenti affiliati. Ci si è domandati inoltre quali rimedi potrebbero esserci per abbassare nell'immediato l’ancora alto rischio di furti e rapine. Le uniche due onerose proposte da parte dell’amministrazione sono state l’aver concesso, dopo insistenti sollecitazioni, un nucleo di prossimità composto da 6 unità della Polizia Municipale in fascia diurna (operativo da circa 2 mesi) e quella di aver investito circa 10 milioni di euro in un complesso impianto di video sorveglianza (che ci auguriamo tutti venga realizzato prima dei 5 anni previsti)".

"A tal proposito è stato di consolazione il parere unanime di tutte le forze dell’ordine nell’appoggiare tale progetto a favore delle indagini, ma ciò non può essere un buon deterrente al momento dell’atto criminale che si svolge in brevissimo tempo indisturbato anche se monitorato dalle stesse telecamere - proseguono dal comitato -. Nel frattempo, durante l'apertura degli esercizi al pubblico, permangono i casi di accattonaggio e vendita abusiva fastidiosi oltre che per gli stessi gestori anche alla loro clientela e fruitori tutti. Per questo il comitato invita gli operatori, pur sapendo che non è sempre facile e non farebbe parte delle loro mansioni, ad una maggior partecipazione nel segnalare tali situazioni di disagio al numero 340 3944869".

"I varchi Ztl attivi anche la notte obbligano ad una minor frequentazione del Centro così maggiormente violabile e sono ininfluenti per video sorvegliare i mezzi dei mal intenzionati che, il più delle volte, risultano essere rubati in previsione delle spaccate premeditate che andranno a compiere - continuano le osservazioni del comitato -. Tutto questo porta a pensare che l’unica strada percorribile per sanare questo tipo di gestione sia ricorrere ad una manifestazione d’interesse che coinvolga i vari istituiti di vigilanza privata ed insieme a loro studiare una strategia di ronda permanente in fascia notturna ad integrazione di quella pubblica".

Già dalle prossime settimane il comitato farà un censimento di tutte le attività potenzialmente interessate. "La fase successiva sarà quella di presentare i dati a Comune ed associazioni di categoria chiedendo il loro contributo per poter ammortizzare i costi del servizio che, per principio, non dovrebbe ricadere sulle tasche di esercenti o residenti già costretti a sostenere le onerose tasse - viene annunciato -. L'obiettivo finale sarà quindi quello di avere un'ottima garanzia di sicurezza a fronte di un modico abbonamento mensile. Questa strategia è già stata adottata con successo da residenti ed operatori di altri comuni e ci si augura possa funzionare anche nel caso in questione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento