Cronaca

Intossicato dopo aver mischiato prodotti per la casa: ecco il mix che ha prodotto i micidiali vapori

Mai mischiare prodotti chimici e detergenti, anche di libera vendita, se non è previsto esplicitamente dall'etichetta: può essere un'avvertenza banale, ma purtroppo ancora oggi molto disattesa, tanto che gli avvelenamenti più frequenti che si verificano in casa derivano proprio dalle esalazioni determinate dai miscugli

Mai mischiare prodotti chimici e detergenti, anche di libera vendita, se non è previsto esplicitamente dall'etichetta: può essere un'avvertenza banale, ma purtroppo ancora oggi molto disattesa, tanto che gli avvelenamenti più frequenti che si verificano in casa derivano proprio dalle esalazioni determinate dai miscugli. Che significa anche stendere un prodotto su una superficie e, vedendo che magari non è stata pulita come ci si aspettava, darne un altro ritenuto più adatto senza prima rimuovere la sostanza precedente.
 

IL MIX MICIDIALE - E' accaduto anche pochi giorni fa: un uomo di 75 anni di San Vittore è finito in gravi condizioni all'ospedale Bufalini per aver messo assieme due prodotti che si trovano facilmente in commercio. Dall'Ausl è arrivata anche la specifica di quali detergenti si trattava, entrambi appartenenti alla categoria di quelli più pericolosi: acido muriatico e candeggina. Il grave incidente domestico è accaduto una settimana fa nei pressi di San Vittore. Il tutto causato dal mix di due prodotti chimici, usati durante un'operazione di pulizia, che non andavano mescolati e la cui miscela ha provocato delle esalazioni tossiche che, respirate, gli hanno fatto perdere i sensi. Soccorso da una familiare che ha allertato il 118, è stato rianimato dai soccorritori e portato in gravi condizioni all’ospedale.

L'AVVERTENZA – E' bene precisare che in questo caso hanno pesato anche probabili precedenti cardiaci dell'infortunato, resta tuttavia importante ricordare che i prodotti, anche quelli per la casa, non vanno mai miscelati, in quanto possono dare origine a vapori tossici che nella maggior parte dei casi provocano irritazione delle parti esposte come occhi e mucose e nei casi più gravi anche broncospasmo. Inevitabile rivolgersi al pronto soccorso se a rimanere vittime di questi incidenti sono bambini o soggetti con patologie croniche dell'apparato respiratorio, che possono subire un'insufficiente ossigenazione e quindi perfino la morte.
 

L'ESPERTOFrancesco Gambassi è il responsabile del Centro Antiveleni dell'azienda Ospedaliera Careggi di Firenze, centro al quale fa riferimento la zona di Cesena, e spiega: “Bisogna distinguere tra prodotti a scarsa tossicità, in cui mettiamo detersivi liquidi, cosmetici, fertilizzanti per piante, prodotti che possono dare problemi anche con l'inalazione della schiuma. Un problema deriva dalle recenti innovazioni che portano a produrre questi detersivi in formule più concentrate per recuperare spazio. Tra i prodotti ad alta tossicità ci sono appunto la candeggina, i prodotti caustici in generale, come acido muriatico, ammoniaca, smacchiatori antiruggine, sgorgatori e acqua ossigenata. Questi ultimi prodotti possono essere anche ustionanti e produrre grossi problemi gastro-intestinali, se ingeriti”.


MAI MISCHIARE – Tuttavia, la raccomandazione generale è quella di non mischiare mai alcun prodotto. “Può essere banale – spiega Gambassi - ma gli incidenti più frequenti avvengono ancora per i miscugli, come quello del caso specifico -. Inoltre si raccomanda di leggere bene l'etichetta e quindi di conseguenza di conservare l'etichetta stessa. Moltissimi incidenti domestici continuano a verificarsi perché sostanze pericolose vengono travasate in altre bottiglie senza etichetta, che magari sembrano normali bottiglie d'acqua”.
 

LE STATISTICHE – Secondo i dati elaborati sui proprio casi dal Centro Antiveleni di Firenze, il 35% degli incidenti domestici si verificano per l'esposizione a prodotti tossici, la metà dei casi riguarda i bambini sotto i 9 anni e ben il 40% dei casi i bambini da 0 a 3 anni. Per questi ultimi da ricordare anche l'estrema pericolosità delle micro-pile, che rischiano di essere ingerite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intossicato dopo aver mischiato prodotti per la casa: ecco il mix che ha prodotto i micidiali vapori

CesenaToday è in caricamento