menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il minimarket diventa 'farmacia', sequestrati centinaia di medicinali anti-Covid arrivati dalla Cina

Le Fiamme gialle in azione contro la contraffazione sono arrivate ad una scoperta piuttosto singolare. Farmaci anti-Covid immessi illegalmente sul mercato

Farmaci immessi illegalmente nel mercato come cura per il Coronavirus. Le Fiamme gialle in azione contro la contraffazione sono arrivate ad una scoperta piuttosto singolare.

I finanzieri della Tenenza di Cesenatico hanno infatti scoperto un emporio di generi  alimentari, frutta e verdura gestito da soggetti orientali, dove venivano commercializzati anche medicinali anti-Covid.

Le Fiamme Gialle intervenute nell'esercizio commerciale hanno notato la presenza di diverse  confezioni cinesi riconducibili a farmaci  (345 unità tra pillole, fiale e flaconi), utilizzabili anche per il trattamento dell’infezione da Covid-19 in Cina, verosimilmente destinati alla vendita. 

Gli approfondimenti ed i riscontri immediatamente effettuati, in collaborazione con l’Agenzia italiana  del farmaco (Aifa), hanno permesso di stabiliere che questi prodotti non possono essere  immessi in commercio in Italia poiché non autorizzati dall'Aifa stessa.

I finanzieri hanno  provveduto a sequestrare tutte le confezioni (giunte dalla Cina) ed a denunciare il titolare  dell’impresa  per aver abusivamente esercitato la professione di  farmacista, per aver importato e messo in commercio medicinali non autorizzati per la vendita sul  territorio nazionale. Attività che è stata supportata e convalidata dal Pubblico Ministero, Francesca Rago.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento