Cronaca

Mini-hub per i profughi, dopo le ispezioni vertice tra i due parlamentari e il prefetto

"Il prefetto ci ha ringraziato per la nostra attività", ha spiegato Zampa, durante un incontro pubblico, a Forlì, organizzato dal comitato locale della mozione Orlando

Sul caso dei due mini-hub, le due strutture di richiedenti asilo gestiti dall’associazione “Croce Oro” a Cesena (a San Carlo e a Macerone) si è tenuto martedì sera un incontro in prefettura, a Forlì, tra i due deputati del Pd che hanno effettuato l’ispezione nelle due strutture, Sandra Zampa ed Enzo Lattuca, e il prefetto stesso, Fulvio Rocco de Marinis. I due parlamentari, come è noto, hanno segnalato presunte mancanze nella gestione dei profughi nei due centri di accoglienza, appaltati direttamente dalla Prefettura all’associazione cesenate. “Il prefetto ci ha ringraziato per la nostra attività”, ha spiegato Zampa, durante un incontro pubblico, a Forlì, organizzato dal comitato locale della mozione Orlando, subito dopo il vertice nel palazzo del Governo. Il prefetto, inoltre, ha ribadito la necessità di superare la gestione in emergenza e annunciato che ci saranno a breve nuovi arrivi di profughi nel territorio provinciale. “Alcuni sindaci ritengono che sia titolo di onore non collaborare nel sistema dell’accoglienza, non considerando che non sono una decina di richiedenti asilo nel loro Comune il problema, ma la loro concentrazione in strutture più grandi con decine di ospiti”, ha criticato Zampa, nel successivo incontro pubblico, intervistata da Fabio Campanella, direttore di CesenaToday.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mini-hub per i profughi, dopo le ispezioni vertice tra i due parlamentari e il prefetto

CesenaToday è in caricamento