menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mestieri in via d'estinzione: ma a Borello torna il barbiere

"Barbiere fu anche anche mio nonno e forse i geni hanno influito sulle mie attitudini - dice Foschi- sta di fatto che fin da ragazzino mi sono innamorato del mestiere

Il sogno si realizza: diventare il barbiere del proprio paese, visto che di barbieri a Borello non ce ne sono più. Fabio Foschi, 27 anni, dopo nove anni di fruttuosa gavetta come apprendista e collaboratore in vari saloni di San Vittore e Cesena in cui ha appreso e aggiornato la preziosa arte, si mette in proprio e il 3 marzo aprirà FF Acconciatore in via Borello, nel cuore del paese vicino alla Caserma dei Carabinieri.

"Barbiere fu anche anche mio nonno e forse i geni hanno influito sulle mie attitudini  - dice Foschi- sta di fatto che fin da ragazzino mi sono innamorato del mestiere. Quando mi sono sentito pronto per avviarmi autonomamente nell'attività imprenditoriale mi si è posto un dilemma: mi sono  chiesto se aprire a Cesena dove il mercato è più ampio, ma lo è anche la concorrenza, oppure se colmare un buco di Borello, dove da tempo non ci sono più barbieri. Con il cuore ma anche con la testa ho scelto Borello, dove operano quattro parrucchiere ma nessun barbiere. Mi rende molto orgoglioso poter fare questo mestiere  nel mio paese. Il mio sarà un salone moderno di acconciatura, prevalentemente rivolto ai maschi ma aperto anche alla clientela femminile. Il mestiere di acconciatore si evolve e ho sempre cercato di stare al passo con i tempi, studiando e aggiornandomi come prassi costante. Ma il mio obiettivo è anche quello di connotare il salone come lo erano le botteghe di un tempo, la grande tradizione dei nostri barbieri, dove era un piacere fermarsi anche solo a farsi la barba, un locale familiare in cui il professionista è anche un amico, un borellese per i suoi concittadini".

"Aprire un'attività è sempre molto impegnativo - aggiunge Foschi - sia economicamente sia per gli adempimenti burocratici, ma la mia associazione Confartigianato mi ha affiancato fin dai primi passi ed è stata un'operazione felicemente andata in porto, anche se il carico di burocrazia spaventa".

"E' molto importante che anche nelle frazioni e in periferia i saloni di acconciatura mantengano e sviluppino i loro presidi e fungano da punto di riferimento per tutta la popolazione  - rimarca Arnaldo Francisconi, presidente Acconciatori Confartigianato Federimpresa Cesena - e l'apertura della nuova attività di Fabio Foschi a Borello rappresenta un segnale di fiducia per tutta la categoria. Benvenuto fra noi!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento