Mercato Saraceno, servizio di mensa scolastica: un incontro per valutare la nuova gestione

Spiega l'Assessore Marika Gusman: “Ci siamo presi l'impegno, prima dell’inizio dell’anno scolastico, di valutare insieme e pubblicamente il servizio di refezione scolastica"

L'amministrazione comunale di Mercato Saraceno organizza, per venerdì alle 17 a Palazzo Dolcini, un incontro pubblico con i genitori degli alunni che hanno usufruito del servizio mensa durante l'anno scolastico appena concluso. Spiega l'Assessore Marika Gusman: “Ci siamo presi l'impegno, prima dell’inizio dell’anno scolastico, di valutare insieme e pubblicamente il servizio di refezione scolastica, che dallo scorso anno è stato oggetto di cambiamenti e rinnovamenti. Si è passati infatti da una gestione diretta del Comune, all'affidamento del servizio ad una realtà importante e con grande esperienza come Camst, individuata tramite una procedura sulla piattaforma regionale di Intercent-ER".

"Seppur l'impianto sia stato rinnovato, alcuni punti fermi, di qualità, sono rimasti, come per esempio la produzione di tutti i pasti nella cucina centralizzata collocata nella sede della scuola dell’infanzia del capoluogo, con lo stesso personale degli anni scorsi, e il mantenimento della merenda - chiosa Gusman -. La cucina centralizzata serve tutti i cinque plessi scolastici del territorio, per un totale di circa 500 pasti al giorno, che vengono trasportati nei tempi corretti e serviti a temperatura ottimale. Abbiamo visto importanti cambiamenti e migliorie, con un menu rinnovato rispetto al passato, con la presenza di prodotti tipici e tradizionali, prodotti a filiera corta, nonché l’utilizzo da parte del fornitore di mezzi di trasporto, stoviglie e detergenti a ridotto impatto ambientale. Il menu stagionale inoltre, definito e vagliato da dietisti dell'Asl, è costituito quasi esclusivamente da prodotti biologici.

"Quello della refezione è uno dei servizi più delicati e importanti, sul quale ci sentiamo sostenuti da professionisti qualificati e di grande esperienza nel settore - continua l'assessore -. Compito del Comune è di vigilare attentamente sui costi e sulla qualità dei prodotti e del servizio, cosa che stiamo facendo regolarmente e con molta attenzione. Fondamentale per presidiare al meglio il servizio è il ruolo della commissione mensa, molto attiva ed attenta, che ha il compito di verificare il funzionamento complessivo del servizio e il livello di gradimento dei piatti, oltre che proporre migliorie ed aggiustamenti. Dopo nove mesi di refezione, ora è possibile confrontarsi apertamente e fare il punto della situazione, valutando l'esperienza appena conclusa insieme a famiglie, gestori e amministrazione comunale e introdurre, se necessario e laddove è possibile, eventuali aggiustamenti". Saranno presenti l'assessore Gusman e il sindaco Monica Rossi, i referenti di Camst, e l'Ufficio scuola mostrerà i risultati dell'indagine di gradimento. Al termine dell'incontro Camst offrirà un piccolo rinfresco a base di alcuni prodotti previsti nei menu delle scuole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento