Mercato Saraceno, l'Ausl sul trasferimento dell'accettazione prelievi: "Nessuna riduzione di personale"

L'Ausl Romagna replica così alle parole Ombretta Farneti, capogruppo di Mercato Saraceno Cambia, sul trasferimento dello sportello accettazione prelievi dell'ospedale Cappelli

"Nessuna riduzione di personale, ma la volontà di migliorare la qualità e l’efficienza del servizio". L'Ausl Romagna replica così alle parole Ombretta Farneti, capogruppo di Mercato Saraceno Cambia, sul trasferimento dello sportello accettazione prelievi dell'ospedale Cappelli. "Attualmente lo sportello, aperto dalle 7 alle 8.45, è situato al piano terra ed effettua esclusivamente l’accettazione degli utenti che scelgono di accedere direttamente, cioè senza aver prenotato il prelievo - informa l'Ausl -. I cittadini che prenotano, infatti, accedono su appuntamento direttamente in sala prelievi. Il numero medio giornaliero dei prelievi effettuati nella Casa della Salute di Mercato Saraceno è pari a 50, di cui mediamente 20 sono già prenotati e 30 senza prenotazione".

"La scelta di trasferire, a partire dal prossimo primo ottobre, l’attività di accettazione prelievi allo Sportello Unico, situato al primo piano della struttura, è dettata dalla volontà di migliorare l’accesso alle prestazioni da parte dei cittadini, riducendo al contempo i tempi di attesa per l’accettazione amministrativa - chiarisce l'Ausl -. L’attività continuerà infatti ad essere assicurata da un operatore dedicato ma, in caso di necessità o di particolare affluenza, potrà essere effettuata anche presso gli altri due Sportelli dove peraltro i cittadini già si recano per prenotare le prestazioni, ritirare i referti e pagare il ticket. Non vi è quindi nessuna imposizione calata dall’alto e nessuna riduzione di personale, bensì la volontà di migliorare la qualità e l’efficienza del servizio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento