Mercato Saraceno, al rush finale il completamento di 22 alloggi a canone sostenibile

Il comparto Ex Ahena è destinato ad ospitare 22 alloggi , di cui due di edilizia popolare e 20 a canone sostenibile

E' ormai verso la fase finale l'intervento di  completamento dei lavori del fabbricato del comparto Ex Ahena, edificio acquistato dal Comune di Mercato Saraceno all'asta la scorsa estate, e destinato ad ospitare ben 22 alloggi, di cui 2 di edilizia popolare e i rimanenti 20 che saranno concessi a canone sostenibile. Si tratta infatti di interventi inseriti nei programmi di riqualificazione urbana  della regione Emilia Romagna.
Il canone sostenibile è una particolare forma di locazione per singoli e nuclei familiari con un reddito troppo alto per poter richiedere una casa di edilizia popolare, ma nello stesso tempo troppo basso per accedere al mercato immobiliare.

Già nel 2015 è partito l'iter di riscossione della fideiussione di 1 milione e 700.000 euro, dalla assicurazione che garantiva la realizzazione dell'edificio da parte della ditta che poi ha dichiarato il fallimento, e tramite questo incasso è stato possibile acquistare l'immobile all'asta per un importo di quasi 700.000 euro.

Il progetto esecutivo degli alloggi è stato approvato dalla giunta comunale il 6 marzo 2019 e con questo atto l'amministrazione ha passato le consegne ad Acer, con la quale ha stilato una convenzione che prevede la progettazione dell'intervento, l'organizzazione della gara di appalto, e la gestione e supervisione dei lavori.

Acer ha immediatamente provveduto ad avviare la procedura di selezione della ditta che realizzerà il completamento, con un importo a base d'asta di 1 milione e 500.000 euro, in parte sostenuta dall'incasso della fideiussione, in parte dal ministero e in parte tramite  risorse di bilancio vincolate per l'edilizia residenziale popolare (per un totale di 233.500 euro).

Si prevede che l'affidamento dei lavori possa avvenire entro il 30 aprile, con conseguente consegna del cantiere entro il 30 luglio 2019, come da cronoprogramma stilato e sottoscritto con Regione e Ministero.

"Si tratta di un investimento importante”, dichiara il Sindaco Monica Rossi, “uno dei tanti che l'amministrazione ha portato avanti negli ultimi anni (come la messa in sicurezza, l'efficientamento, la riqualificazione delle scuole, e gli interventi su piscina, campo in sintetico e palestra del centro sportivo, per un importo di oltre 4 milioni di progetto, di cui 2.247.968 euro reperiti da risorse esterne).

"Tutto ciò è stato possibile grazie ad un ottimo lavoro degli uffici, della giunta che presiedo, ma in particolare grazie alla tenacia, all'impegno e alla dedizione dell'ex Assessore ai Lavori pubblici Luciano Casali, che ha sempre creduto nella validità e nell'importanza di questo progetto per la comunità, e che soprattutto sarà realizzata praticamente a costo zero per il comune. Chiusa questa impegnativa pratica, abbiamo ancor più energie da dedicare ai nuovi investimenti che abbiamo in mente per la comunità”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Per chi culla il sogno di comprare casa, la banca apre le porte col "Mutuo Day"

  • Ubriaco al volante va prendere il figlio a scuola, denuncia e ritiro della patente

Torna su
CesenaToday è in caricamento