rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Cesenatico

Mareggiata, Gozzoli: "Non è stata una notte facile". Il vento ha divelto la tettoia di una scuola, danni agli stabilimenti

Il resoconto è del sindaco Matteo Gozzoli attraverso un post su Facebook. "Non é stata una notte facile per Cesenatico"

Il giorno dopo l'ondata di maltempo di sabato sera si fa la conta dei danni a Cesenatico. Il resoconto è del sindaco Matteo Gozzoli attraverso un post su Facebook. "Non é stata una notte facile per Cesenatico. La mareggiata ha provocato ingressioni di acqua marina sul lungomare di Valverde con allagamento e insabbiamento di alcuni stabilimenti balneari - spiega il sindaco - la duna protettiva é stata indebolita e abbattuta in alcuni tratti. Possiamo, per il momento, stimare una perdita di circa 30.000 metri cubi di sabbia sul litorale di Valverde e Villamarina. La violenza della mareggiata ha causato inoltre danni agli impianti delle Porte Vinciane che hanno fatica a riaprirsi e sulle quali bisognerà intervenire".

mareggiata facebook-2

"Le raffiche di vento che sabato sera hanno superato i 100km/h - spiega Gozzoli - hanno divelto insegne, pali e segnaletica stradale e anche una tettoia di copertura della scuola Leonardo Da Vinci a Ponente. Cesenatico Servizi, che lunedì mattina sarà sul posto con una ditta specializzata, ha già eseguito verifiche sulla struttura e domani le lezioni potranno svolgersi regolarmente. 
Nei prossimi giorni predisporremo una comunicazione con richiesta di aiuto alla Protezione Civile Regionale
per far fronte ai danni subiti".

mareggiata a cesenatico foto gozzoli fb-2

L'analisi dell'esperto

Federico Antonioli, esperto dello staff previsioni marino-costiere di Centro Meteo Emilia Romagna, offre una interessante analisi della mareggiata registrata sulla costa riminese e cesenate nella serata di sabato 9 aprile.

Spiega l'esperto: "Iniziamo con il dire che l'evento era stato previsto ''sì e no'': da un punto di vista della forte ventilazione e della possibilità di mareggiate sì, era anche presente un’allerta di Protezione Civile arancione per vento e stato del mare, e gialla per mareggiate. Anche le raffiche, fino a 90-100 km\h rientrano nella cornice di previsione che era stata fornita. Tuttavia, per quanto riguarda la mareggiata, nonostante fosse più che probabile non era attesa così significativa. La modellistica marina indicava un livello del mare di circa 80 centimetri, mentre si è arrivati a ben 106 centimetri.  Ha inciso probabilmente una componente di ventilazione meridionale che ha trasportato del volume d’acqua da sud a nord sul bacino Adriatico, che ha probabilmente ‘’stallato’’ dinanzi alla nostra costa dato che a sua volta risultava sospinto verso sud dalla ventilazione settentrionale in ingresso nelle ore pomeridiane. Si è trattato di un evento di durata relativamente breve, ma che ha comunque fatto in tempo a produrre danni, con onde al largo attorno a 3 metri e 2,5 metri sotto costa e un sovralzo di 106 cm del livello del mare, l’impatto sulla costa è stato inevitabile". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mareggiata, Gozzoli: "Non è stata una notte facile". Il vento ha divelto la tettoia di una scuola, danni agli stabilimenti

CesenaToday è in caricamento